Violenta una donna di 67 anni sul treno, poi tenta la fuga: arrestato 28enne

in Cronaca

Prima conquista la sua fiducia, con una chiacchierata tra vicini di posto, poi la aggredisce e la stupra. Un uomo di 28 anni – S.Y.K., straniero e che risulta possedere un regolare permesso di soggiorno – è stato arrestato dai carabinieri con l’accusa di violenza sessuale ai danni di Ppppun’anziana di 67. L’episodio è avvenuto nella mattinata di venerdì 7 agosto sul vagone di un treno interregionale all’altezza della stazione di Marcellina, nella tratta tra Roma e Avezzano. Secondo quanto ricostruito dagli inquirenti, coordinati dalla procura di Tivoli, la vittima e l’aggressore erano in viaggio nello stesso vagone, quando l’uomo, approfittando della momentanea assenza di altri passeggeri, l’ha aggredita.

Le urla della 67enne hanno quindi richiamato l’attenzione del personale del treno, costringendo il violentatore a darsi alla fuga nelle campagne circostanti. Bloccato dopo poco dai carabinieri della compagnia di Tivoli, è stato arrestato con l’accusa di violenza sessuale. “La vittima è stata immediatamente soccorsa e trasportata presso l’Ospedale Civile, dove è stato attivato il protocollo anti-violenza firmato recentemente dall’Asl Roma 5 e Differenza Donna Centro anti-violenza di Tivoli, su impulso della procura e della Regione Lazio”, spiega una nota della procura. Il fatto quotidiano