Coronavirus, mascherine esaurite e amuchina alle stelle anche a Roma

in Roma/Salute

Nessuna psicosi, ma prosegue in città la caccia a mascherine e gel igienizzante per proteggersi dal Coronavirus. Le farmacie sono a corto di scorte e on line i tubetti vengono venduti a prezzi esorbitanti, fino a 25 euro per 100 ml, con pacchetti da 4 confezioni a 102 euro. In molte farmacie della Capitale i cartelli attaccati alle vetrine avvisano i potenziali clienti: “Mascherine esaurite”.

Insomma, anche tra i romani il Coronavirus crea timori, per quanto al momento i focolai italiani restino in nord d’Italia, in Lombardia, e in Veneto. Per ciò che riguarda la Capitale è risultato negativo al virus uno studente di Tor Vergata arrivato al pronto soccorso. E negativi sono stati tutti i test effettuati ieri all’istituto Spallanzani.

 

“Non è una malattia mortale, il Paese regge” ha detto il direttore scientifico dell’ospedale, Gabriele Ippolito. Mentre insieme alla folle caccia a mascherine ed amuchina, sempre a Roma è montata una fake news subito smontata dalle Autorità sanitarie.

Coronavirus, mascherine esaurite e amuchina alle stelle anche a Roma

La fake news su Tor Vergata

In queste ore è circolato su whatsapp un messaggio audio, una voce di donna che dava notizia della chiusura imminente del pronto soccorso del policlinico Tor Vergata in seguito a un caso di coronavirus. Una bufala, come spiegato dall’assessore regionale Alessio D’Amato. Con il nosocomio pronto a sporgere denuncia per procurato allarme. Romatoday