Tag archive

Libano - page 2

Posted on in Esteri

Libano, così muore uno Stato in default

Un tempo era considerato la “Svizzera del Medio Oriente”. Oggi è uno Stato in bancarotta. Non si ferma la discesa del Libano prese con la crisi più grave dalla fine della guerra civile nel 1990. Un tempo era considerato la “Svizzera del Medio Oriente”. Oggi è uno Stato fallito.  In bancarotta. Non si ferma la discesa… Continua a leggere

Posted on in Esteri

Libano: proteste dopo notte di violenza Oltre 30 feriti nel nord, ci si prepara a sit-in del 1 maggio

Dopo una notte di nuovi scontri tra manifestanti ed esercito libanese a Tripoli, nel nord del Paese, dove si sono registrati una trentina di feriti secondo la Croce Rossa locale, nuove agitazioni sono in corso da parte di attivisti del movimento di protesta anti-governativo che ha ripreso vigore nei giorni scorsi. Tensioni notturne si sono… Continua a leggere

Posted on in Esteri

Libano: 70 feriti in scontri a Beirut

Almeno 70 persone sono rimaste ferite oggi in nuovi scontri tra manifestanti governativi e forze di sicurezza a Beirut, portando così a oltre 450 il totale nelle ultime 24 ore. Lo riferiscono fonti mediche della Croce rossa, secondo cui oltre 30 persone sono state ricoverate in ospedale. Nel corso del pomeriggio, decine di manifestanti hanno… Continua a leggere

Posted on in Editoriale

UNA FORZA D’INTERPOSIZIONE IN LIBIA? PERCHÉ OGGI È IMPOSSIBILE

L’interposizione, per terminologia propria, è un dispiegamento di forze a varia tipologia dentro una zona di rispetto o, in casi particolari legati a tipologia di terreno o interruzioni dello stesso, lungo un linea che separa le aree sotto controllo dei contendenti. È applicabile quando vi è una netta separazione di queste aree, come dimostra l’esempio… Continua a leggere

Posted on in Esteri

Libano, i manifestanti bloccano il Parlamento

I manifestanti libanesi hanno istituito blocchi stradali per impedire ai parlamentari di raggiungere il Parlamento nella giornata di martedì, accusando i legislatori di pianificare una legislazione che potrebbe offrire l’amnistia ai funzionari corrotti.I manifestanti  hanno formato scudi umani mentre sono riusciti a far chiudere il Parlamento per la seconda settimana. Nessun nuovo primo ministro è stato… Continua a leggere

Posted on in Esteri

Libano, banche scuole e università ancora chiuse mentre i manifestanti continuano le proteste in strada

Anche oggi in Libano le banche, le scuole e le Università restano chiuse,  le proteste senza precedenti sono scoppiate in tutto il paese il 17 ottobre, i manifestanti stanno chiedendo l’espulsione di una generazione di politici inefficienti e corrotti, nonostante il governo si sia dimesso il 29 ottobre, rimane comunque in qualità di custode. Dozzine… Continua a leggere

Posted on in Donna/Esteri

LIBANO: Donne e studenti ancora in strada e le proteste non si arrestano.

Per mantenere lo slancio delle proteste libanesi per il 21 ° giorno, gli studenti delle scuole secondarie sono scesi in strada esprimendo timori per il loro futuro nel paese. Le immagini in televisione e sui social media hanno stupito molti politici. Una parlamentare libanese ha reso omaggio agli studenti su Twitter, mentre un’altra  ha affermato che… Continua a leggere

Posted on in Esteri

LIBANO: I manifestanti bloccano le strade a Beirut e non solo

I manifestanti hanno bloccato le strade di Beirut e in altre parti del Libano contro l’élite al potere che ha fatto precipitare il paese in tumulti politici in un momento di acuta crisi economica.Le proteste a livello nazionale si sono innescate il 17 ottobre da una proposta del governo di tassare le chiamate di WhatsApp… Continua a leggere

Posted on in Esteri

Saad Hariri si dimette da Primo Ministro del Libano

Oggi  il Primo Ministro libanese Saad Hariri si è dimesso in un discorso televisivo alla nazione in risposta alle richieste dei manifestanti. Saad Hariri ha detto di aver raggiunto un “vicolo cieco” e che avrebbe presentato le sue dimissioni al Presidente Michel Aoun. Ha dichiarato: “Non voglio mentirvi, ho raggiunto un vicolo cieco… E sto… Continua a leggere

Posted on in Esteri

LIBANO: I manifestanti sfogano la loro rabbia contro la Banca Centrale e si scontrano con le Forze di Sicurezza

In Libano le proteste sono arrivate al  dodicesimo giorno, le forze di sicurezza si sono scontrate con i manifestanti che hanno bloccato le strade principali di Beirut. Gruppi di attivisti hanno marciato verso l’edificio della banca centrale e le filiali in tutto il Libano chiedendo le dimissioni del  governatore, che ritengono responsabile dei problemi finanziari… Continua a leggere

Posted on in News Uk

IMF stresses urgency of reforms in Lebanon to restore economic stability

The International Monetary Fund (IMF) said it is assessing an emergency reform package announced by Lebanon’s government last week and stressed reforms should be implemented urgently given the country’s high debt levels and fiscal deficits. Lebanon has been swept by over 10 days of protests against a political class accused of corruption, mismanagement of state… Continua a leggere

Posted on in Esteri

LIBANO: Ancora proteste e l’FMI ​​sottolinea l’urgenza di riforme in Libano per ripristinare la stabilità economica

Il Fondo monetario internazionale (FMI) ha dichiarato che sta valutando un pacchetto di riforme di emergenza annunciato dal governo libanese  e ha sottolineato che le riforme dovrebbero essere attuate urgentemente alla luce degli elevati livelli di debito e dei disavanzi fiscali del paese. In Libano  da oltre 10 giorni le  proteste sono iniziate contro una… Continua a leggere

Posted on in Esteri

LIBANO:I manifestanti rifiutano le concessioni e bloccano le strade principali

I manifestanti anti-corruzione verso la politica del paese hanno bloccato le strade principali in Libano per il nono giorno consecutivo tra cui la strada per l’aeroporto e la strada costiera verso la seconda città di Tripoli. Sull’autostrada a nord di Beirut, i manifestanti hanno montato tende e bancarelle al centro della carreggiata. Il Libano ha subito una… Continua a leggere

Vai a Inizio pagina