Tag archive

asia bibi

Posted on in Esteri

Canada: islamista annuncia il suo arrivo per uccidere Asia Bibi, ma lei è ormai salva L’uomo ha diffuso un video. Minacciate anche diverse chiese pakistane dopo la scarcerazione della donna.

Sembra non esserci pace per Asia Bibi, nemmeno dopo che una settimana fa è potuta volare finalmente all’estero, in Canada, dal Pakistan, e riunirsi con tutta la sua famiglia a seguito dell’assoluzione per blasfemia nei confronti dell’islam il 31 ottobre 2018. Dopo 10 anni di calvario e nonostante l’espatrio, la donna è stata ancora minacciata.… Continua a leggere

Posted on in Donna/Esteri/Le Brevi

Asia Bibi, il suo avvocato: “E’ in Canada” La donna pachistana cattolica assolta dopo dieci anni dall’accusa di blasfemia, ha potuto raggiungere le sue figlie.

Questa volta è vero: l’avvocato di Asia Bibi ha annunciato che la donna pachistana cattolica assolta il 31 ottobre del 2018 dall’accusa di blasfemia nei confronti dell’islam dopo un calvario durato dieci anni a causa di una condanna a morte, è riuscita a raggiungere il Canada, che si era detto disponibile ad accoglierla. A riferire… Continua a leggere

Posted on in News Es/NEWS INTERNAZIONALI

Derechos Humanos, el 27 de febrero encuentro en Latina con Souad Sbai y Mario Mauro

“Siguiendo la iniciativa de solidaridad por Asia Bibi promovida por el Fórum, que ha visto al Municipio de Latina unirse al de Bolonia, Rimini, Florencia y al de otras ciudades italianas para exigir la libertad de la joven madre pakistaní encarcelada – dice Benedetto Delle Site, responsable del grupo de trabajo – el 27 de… Continua a leggere

Posted on in NEWS INTERNAZIONALI/News Uk

Fighting for Human Rights in the World. Souad Sbai and Mario Mauro in Latina From Asia Bibi to Venezuela: a reflection on how much work remains to be done

A moment of dialogue on the fight for human rights in the world, through an itinerary that, starting from the cases of Asia Bibi and Sana Cheema in Pakistan, arrives to the persecution in the Middle East and the repression in Venezuela. The event, organized by the “Civil Rights – Youth Discontent – International City… Continua a leggere

Posted on in News Es/NEWS INTERNAZIONALI

Lucha por los derechos humanos en el mundo. Souad Sbai y Mario Mauro en Latina Desde Asia Bibi hasta Venezuela: una reflexión sobre cuánto trabajo queda por hacer

Un momento de diálogo sobre la lucha por los derechos humanos en el mundo, a través de un itinerario que, partiendo con los casos de Asia Bibi y Sana Cheema en Pakistán, llega hasta la persecución en Medio Oriente y a la represión en Venezuela. El evento, organizado por el grupo de trabajo “Derechos civiles… Continua a leggere

Posted on in Le Brevi

Asia Bibi può lasciare il Pakistan, ma gli integralisti: “Può essere uccisa ovunque” Continuano le minacce alla donna cristiana assolta dall’accusa di blasfemia nei confronti dell’islam.

Il calvario di Asia Bibi è veramente finito. Anzi, forse no. Dopo che la Corte Suprema pakistana ha rigettato la richiesta di appello presentata dal partito islamico Tehreek – e – Labaik (Tlp) contro l’assoluzione della contadina cattolica madre di cinque e figli condannata a morte per blasfemia nel 2010 con l’accusa di aver offeso… Continua a leggere

Posted on in Le Brevi

Asia Bibi, confermata l’assoluzione: la donna può lasciare il Pakistan La Corte Suprema ha respinto il ricorso presentato dagli integralisti.

Forse questa volta è davvero finito il calvario di Asia Bibi, la donna cristiana pakistana che era stata condannata a morte nel 2010 con l’accusa di blasfemia nei confronti dell’islam. La Corte Suprema del Pakistan, che l’aveva assolta alla fine dell’ottobre 2018, ha infatti respinto il ricorso presentato da un folto gruppo di integralisti islamici… Continua a leggere

Posted on in Esteri

Asia Bibi, il 29 gennaio l’udienza per la revisione del processo Lo ha annunciato la Corte Suprema, la stessa che ha giudicato la donna cristiana “non colpevole” di blasfemia verso l’islam.

Altra stazione della via Crucis di Asia Bibi. La donna cattolica condannata a morte per blasfemia in Pakistan l’11 novembre 2010 perché avrebbe offeso Maometto e finalmente assolta a fine ottobre 2018, domani, martedì 29 gennaio, saprà se dovrà tornare in carcere o potrà rimanere libera (in realtà tuttora non lo è, dato che a… Continua a leggere

Posted on in Cronaca

Asia Bibi, il sindaco di Brescia annuncia l’avvio delle procedure per accoglierla Il primo cittadino bresciano ha risposto a un appello del presidente dell'Ordine degli Avvocati

Il sindaco di Brescia, Emilio Del Bono, ha annunciato che l’amministrazione comunale ha intenzione di avviare le pratiche per accogliere la donna pakistana cattolica assolta lo scorso 31 ottobre dall’accusa di blasfemia per aver offeso Maometto, per via della quale nel 2010 era stata condannata a morte. “Siamo pronti ad attivare tutte le procedure necessarie… Continua a leggere

Posted on in News Es/NEWS INTERNAZIONALI

Asia, Rachida, y los derechos humanos negados Blasfemia y apostasía: las dos caras del mismo problema

De Vincenzo Cotroneo La historia de Asia Bibi en Pakistán ha tenido un eco mediático excepcional que probablemente ha tenido un peso relevante en la evaluación general del Tribunal Penal ya que decidió absolver a Asia de la acusación de blasfemia, un delito que en Pakistán se castiga con la muerte. A decir verdad, se… Continua a leggere

Posted on in Esteri

Asia Bibi, il marito chiede aiuto all’Italia L'uomo: "Faccio appello al governo italiano per farci uscire dal Pakistan"

Non c’è pace per Asia Bibi. Nonostante l’assoluzione la mattina del 31 ottobre scorso da parte della Corte Suprema del Pakistan per l’accusa di blasfemia dopo 9 anni di carcere, nel quale è stata anche stuprata, la donna resta in carcere e in ogni caso ha il divieto di lasciare il Paese. Rischiano ancora e… Continua a leggere

Posted on in Esteri

Asia Bibi, l’8 ottobre il giudice deciderà sulla condanna a morte La donna potrebbe essere presto liberata.

Lunedì 8 ottobre alle ore 13 del Pakistan (le 10 in Italia), Asia Bibi, la donna cristiana madre di cinque figli dal 2009 in carcere (dove è stata anche stuprata) con l’accusa di blasfemia nei confronti dell’islam, conoscerà definitivamente il proprio destino, ovvero se sarà condannata a morte come richiesto dal pubblico ministero e come… Continua a leggere

Posted on in Le Brevi

Pakistan, cristiano condannato a morte per blasfemia

a cura di Martina Margaglio In Pakistan, nella città di Lahore, nella parte nordorientale del paese, Sawan Masih, cristiano, è stato condannato a morte con l’accusa di “blasfemia” per aver “insultato il profeta Maometto” durante una discussione. Ciò ha provocato l’ira di oltre tremila musulmani i quali, inferociti, hanno preso d’assalto ed incendiato il ghetto… Continua a leggere

Vai a Inizio pagina