Category archive

Le Brevi - page 5

Posted on in Esteri/Le Brevi

Texas: sale a 7 il numero delle vittime di una sparatoria Diciannove i feriti. Il killer ucciso dalla polizia.

Terrore ieri in Texas, per l’ennesima sparatoria avvenuta negli Stati Uniti negli ultimi mesi (ricordiamo anche quella di El Paso): il bilancio delle vittime è salito a 7, mentre i feriti sono 19. Lo riferisce l’ANSA. A sparare, fra le cittadine di Midland e Odessa, è stato un uomo identificato come Seth Ator, 36 anni, pregiudicato, poi… Continua a leggere

Posted on in Esteri/Le Brevi

Uragano Dorian, evacuate un milione di persone del Sud Carolina Chiusuro intanto l'aeroporto di Pam Beach, in Florida

Alcuni Stati americani si preparano all’arrivo dell’uragano Dorian. Il governatore del South Carolina, Henry McMaster, ha fatto evacuare tutta la costa, in cui vivono circa un milione di persone. Lo riferisce l’ANSA. Allerta anche in Florida, dove è stato chiuso l’aeroporto di Palm Beach. Nella zona si trova Mar a Lago, il resort del presidente americano… Continua a leggere

Posted on in Esteri/Le Brevi

Cosa succederà dopo la Brexit?

Cosa fare in “caso di Brexit”? Ce lo dice il portale ‘Get Ready for Brexit’, lanciato dal governo inglese proprio per fornire utili indicazioni di comportamento nel ‘giorno dopo’ l’uscita del Regno Unito dall’Ue prevista per il prossimo 31 ottobre, ed ecco che adesempio i viaggiatori vengono allertati sulla possibilità di ritardi alla frontiera britannica, ai possessori… Continua a leggere

Posted on in Ambiente/Le Brevi

VIDEO Uragano Dorian, sferzate da 20 a 280 km/h

L’uragano Dorian ha colpito la parte nord-occidentale delle Bahamas. Dorian è salito a categoria 5 e si rafforza sempre di più: oltre agli Stati Uniti con la Florida che si prepara al suo arrivo. Cliccando qui un altro video che mostra la devastante forza distruttrice dell’uragano sostenuto da venti fino a 285 chilometri all’ora.   In… Continua a leggere

Posted on in Esteri/Le Brevi

Terrorismo, UK: arrestato il tagliatore di teste Isis che prendeva sussidio pubblico

Pochi giorni fa è stato arrestato in Siria un jihadista belga noto come “il boia dell’Isis a Raqqa” è accusato di aver ucciso oltre 100 persone: si chiama Anouar Haddouchi noto anche come Abou Souleymen al Belgiki. Secondo il britannico Mirror Haddouchi, un 35enne, “è detenuto attualmente in un carcere gestito dalle forze democratiche siriane nel Nord… Continua a leggere

Posted on in Esteri/Le Brevi

Lione: coltellate ai passanti, 1 morto e 9 feriti

Paura a Villeurbanne, comune dell’area metropolitana di Lione, nei pressi della stazione della metropolitana di Laurent Bonnevay dove due uomini armati di un coltello e di uno spiedo da cucina hanno aggredito alcune persone: un diciannovenne è stato ucciso a coltellate e altre nove persone sono rimaste ferite. Uno degli aggressori è stato fermato dalla polizia.… Continua a leggere

Posted on in Le Brevi/Salute

Cancro, ultima scoperta: le cellule cancerose, in assenza di gravità, muoiono La ricerca è stata svolta da due studiosi dell'Università Tecnologica di Sydney.

Rivoluzionaria scoperta nell’ambito della ricerca contro il cancro: le cellule tumorali esposte all’assenza di gravità (o alla microgravità), non riescono a sopravvivere. Lo hanno appurato due studiosi dell’Università Tecnologica di Sydney, Joshua Chou e Anthony Kirollos, che ne hanno parlato in una intervista radiofonica alla ABC e la notizia è rimbalzata anche su alcuni quotidiani italiani. Il prossimo… Continua a leggere

Posted on in Esteri/Le Brevi

USA: killer di Bob Kennedy accoltellato in carcere da un altro detenuto John Sirhan è dietro le sbarre da 50 anni. Il penitenziario: "Condizioni stabili, non in pericolo di vita".

Dagli USA arriva la notizia che è stato accoltellato in carcere da un altro detenuto John Sirhan, 75 anni, dietro le sbarre da oltre 50 per aver ucciso, la notte tra il 5 e il 6 giugno 1968 nella sala da ballo dell’Ambassador Hotel di Los Angeles, il senatore democratico Robert (Bob) Kennedy, in corsa… Continua a leggere

Posted on in Esteri/Le Brevi/Sport

L’Iran nega al ct Andrea Stramaccioni il permesso di lasciare il Paese Il visto del neo allenatore dell'Esteghlal sarebbe scaduto, ma lui è lì solo da 80 giorni e con permesso di lavoro.

La permanenza in Iran di Andrea Stramaccioni, ex commissario tecnico di Inter, Udinese e Sparta Praga, e da giugno di Esteghlal (la squadra asiatica che vanta il maggior numero di tifosi), è diventata un incubo. La sera di giovedì 29 agosto stava per imbarcarsi sul volo Teheran-Doha-Roma per stare due giorni con la sua famiglia (tra… Continua a leggere

Posted on in Esteri/Le Brevi

Tunisia: prolungato fino al 31 dicembre lo stato di emergenza

Sarà lungo e arduo il percorso che dovrà affrontare la Tunisia per arrivare a elezioni che facciano sbocciare fiori di democrazia nella nazione sempre ostaggio del terrorismo e dell’estremismo della Fratellanza Musulmana. Di poche ore la notizia che il presidente ad interim, Mohamed Ennaceur, ha  deciso una proroga fino al 31 dicembre dello stato d’emergenza… Continua a leggere

Posted on in Esteri/Le Brevi

Yemen: gli Emirati Arabi Uniti rispondono bene alle accuse scritte da Teheran

Media ufficiali del governo degli Emirati Arabi Uniti hanno risposto attraverso una nota alle accuse lanciate dal governo yemenita del presidente Abd Rabbo Mansur Hadi, che già pochi giorni fa aveva accusato Dubai di sostenere le forze separatiste e aveva chiesto che uscisse dalla coalizione a guida saudita, per spiegare che il raid delle forze della Coalizione… Continua a leggere

Posted on in Esteri/Le Brevi

Turchia: Erdogan epura altri generali. L’esercito unico contrappeso del Sultano

I generali, l’esercito turco, i militari in generale sono l’unico contrappeso alle politiche islamiste del Sultano Erdogan, leader della Fratellanza Musulmana, visionario di un mondo conquistato alla sharia. E infatti secondo i media locali turchi cinque generali turchi hanno presentato il 26 agosto le dimissioni in dissenso con le decisioni del Consiglio militare supremo dello… Continua a leggere

Posted on in Esteri/Le Brevi

Hong Kong: due leader della protesta rilasciati su cauzione a poche ore dall’arresto I due giovani, Joshua Wong e Agnes Chow, non potranno entrare nell'area delle manifestazioni.

A poche ore dal loro arresto, sono stati rilasciati su cauzione i due attivisti di Hong Kong Joshua Wong e Agnes Chow. Lo ha riferito Tgcom24. Ad entrambi i giovani, 22 anni ciascuno, è stato imposto il divieto di circolazione tra le 23 e le 7 e quello di ingresso nell’area dell’Admiralty, il centro dell’ex colonia britannica… Continua a leggere

1 3 4 5 6 7 561
Vai a Inizio pagina