Category archive

Esteri - page 643

Posted on in Immigrazione/MAIN

Roma, marocchino ustionato nel cassonetto

Salvato da tre ragazzi che passavano per Casal de Pazzi, un marocchino di 42 anni, ha rischiato di morire bruciato vivo in un cassonetto da dove è stato tirato fuori. I soccorritori, giunti sul posto, hanno domato le fiamme che avvolgevano Rachid Zarawi, in attesa dell’ambulanza. Il marocchino, un clochard, è stato ricoverato in codice giallo… Continua a leggere

Posted on in Esteri/MAIN

Assad: Nazionalismo arabo unica via contro l’estremismo

Il nazionalismo arabo e’ l’unica ideologia contro l’estremismo: E’ quanto ha affermato il presidente siriano Bashar al Assad nel corso del ricevimento di una delegazione del Forum arabo-internazionale per la Resistenza contro l’Aggressione contro la Siria e per il sostegno della Resistenza, che si e’ tenuta ieri a Damasco. Secondo quanto riporta il quotidiano libanese “al Safir”,… Continua a leggere

Posted on in Esteri/MAIN

21 cadaveri trovati in una fossa nel Mali

Un altro ritrovamento di cadaveri, dopo quello di ieri in Messico, è avvenuto nel Mali, dove è stata ritrovata vicino Bamako una fossa comune contenente 21 corpi, probabilmente di “berretti rossi”, corpo militare fedelissimo al presidente Amadou Toumani Touré, il cui regime fu rovesciato nel marzo 2012. Lo riferiscono fonti giudiziarie e di sicurezza, secondo… Continua a leggere

Posted on in Esteri/MAIN

Ucciso leader di Hezbollah, la colpa è di Israele?

E’ stato ucciso uno dei leader di Hezbollah. Ad annunciarlo lo stesso Hezbollah che dichiara che l’uccisione è avvenuta nei pressi di Beirut. La tv del movimento sciita, Al Manar ha dichiarato: “La resistenza islamica annuncia la morte di uno dei suoi leader, Hassan Hawlo al-Lakiss, assassinato nei pressi di casa sua nella regione di… Continua a leggere

Posted on in Esteri/MAIN

Ucraina: il governo ottiene la fiducia, stop alle manifestazioni

Stop all’escalation di scontri. E’ quanto chiesto dal premier ucraino Mikola Azarov all’opposizione, dopo le tensioni e le manifestazioni degli ultimi giorni legate alla decisione del governo di accettare o meno un accordo di associazione con l’Unione Europea. “Il parlamento – ha detto il premier – ha espresso ieri la propria fiducia al governo. Questo… Continua a leggere

Posted on in Esteri

Egitto: stampa locale, Fratelli musulmani spostano direzione operativa in Qatar, Libia e Sudan‏

Gli analisti e gli esperti della sicurezza egiziana denunciano che i Fratelli musulmani hanno spostato la direzione operativa del loro gruppo dall’Egitto in Libia e Sudan, dopo la caduta del regime di Mohammed Morsi e la cattura dei loro capi storici. Secondo l’ex generale Khaled Matawi, intervistato dal quotidiano “al Ahram”, “e’ grave il fatto che… Continua a leggere

Posted on in Esteri

Egitto: Chiesa cattolica, elementi positivi in nuova Costituzione

Cattolici egiziani parzialmente soddisfatti dalla bozza della nuova Costituzione presentata oggi, che prevede libertà di culto, la possibilità di costruire chiese ed edifici religiosi, quote di rappresentanza in parlamento e nelle amministrazioni locali per cristiani, donne e portatori di handicap, pieno rispetto della vita umana, anche se viene giudicato eccessivo il potere nelle mani dei… Continua a leggere

Posted on in Esteri/MAIN

Treno deragliato a Ny, curva presa a folle velocità

Quando si dice che la storia non insegna. Ecco la dimostrazione nell’incidente ferroviario avvenuto ieri a New York, dove un treno della Metro North è deragliato provocando la morte di 4 persone. Come alcuni mesi fa a Santiago de Compostela, in Spagna, anche il treno di New York ha affrontato la curva con una velovità… Continua a leggere

Posted on in Esteri/MAIN

Cadaveri trovati in Messico, forse vittime del narcotraffico

Sono probabilmente vittime del narcotraffico le 64persone trovate morte in 35fosse clandestine nello stato messicano di Jalisco, nella parte occidentale del Paese. A renderlo noto la Procura generale. La localizzazione delle fosse comuni nel comune di La Barca, al confine con lo Stato di Michoacan, è avvenuta grazie ad un’inchiesta sulla sparizione il tre novembre… Continua a leggere

Posted on in Esteri/MAIN

12suore rapite dai ribelli a Damasco, ancora nessuna notizia

E’ ancora giallo sulle sorti delle 12 suore ortodosse che ieri pomeriggio sono state sequestrate nel monastero di Santa Tecla a Maaloula, a Damasco, da un gruppo di ribelli islamisti. Stando alle ultime notizie, le sorelle rapite ieri pomeriggio, sono state obbligate a lasciare il monastero e a marciare con un contingente di ribelli islamisti… Continua a leggere

Posted on in Esteri/MAIN

3morti in Bangladesh in proteste antigovernative

Sanguinose proteste in Bangladesh, più precisamente a Chittagong e Satkhira dove il partito nazionalista  manifesta contro la decisione del governo di fissare le elezioni per il 5 gennaio senza prima essersi dimesso ed aver dato vita ad un gabinetto tecnico. La Commissione elettorale ha rivolto un appello al governo e all’opposizione affinchè trovino un accordo… Continua a leggere

Posted on in Esteri/MAIN

Manifestazione degli “europeisti” in Ucraina, 5mila in piazza

Sono più di cinquemila i dimostranti che, in questo momento, presidiano la piazza di Maidan, nel cuore dell’Ucraina. A scendere in piazza sono i dimostranti che vorrebbero vedere l’entrata dell’Ucraina nell’Unione Europea e che stanno manifestando davanti alla Verkhovna Rada (il Parlamento ucraino), dove oggi verrà esaminata una mozione di sfiducia al governo presentata dall’opposizione.… Continua a leggere

Posted on in Economia Estera/MAIN

Casa: mini-Imu, dietrofront del Governo

Un pasticcio tecnico che si sta trasformando in un problema politico, i cui risvolti negativi potrebbero avere ripercussioni gravi anche sui partiti che sostengono il governo. Cancellare la mini-Imu sulla prima casa dovrebbe costare più di 200 milioni di euro. Molti quelli convinti che si tratta di una tassa da evitare assolutamente, sia perché complicata da… Continua a leggere

Posted on in Esteri/MAIN

Siria, il dramma delle donne curde

I miliziani delle brigate islamiche in Siria hanno adottato un sistema nuovo per scegliere le donne curde. In genere avviene ai posti di blocco. Salgono sui bus civili con i mitra puntati, si fanno consegnare la lista dei passeggeri dal conduttore e cercano i nomi non arabi. Individuate le più giovani e carine le obbligano… Continua a leggere

Vai a Inizio pagina