Author

Alessandra Boga - page 121

Alessandra Boga has 1971 articles published.

Alessandra Boga
Sono nata a Magenta (MI) il 26/08/1980 e vivo a Meda, in provincia di Monza e Brianza. Dopo la Maturità Classica, mi sono laureata in Scienze dell’Educazione (2004) con una tesi in Pedagogia Interculturale intitolata “Donna e Islam: la questione del velo”. Ho scritto due racconti sui diritti delle donne, uno sulle arabe e musulmane intitolato “Dopo la Notte” (Ed. Filo, 2009) e l’altro incentrato sulla figura di Olympe de Gouges, autrice della “Dichiarazione dei Diritti della Donna e della Cittadina” (1791, epoca della Rivoluzione Francese). Dopo la laurea ho scritto su molti giornali online ed alcuni cartacei.
Posted on in Le Brevi

Australia: pacchi sospetti ai Consolati stranieri, compreso quello italiano Nel mirino anche le ambasciate

Allarme terrorismo in Australia, dove sono stati trovati pacchi sospetti davanti a numerose sedi diplomatiche straniere, consolati ed ambasciate, a Melbourne e a Canberra. Gli Stati interessati sono la Gran Bretagna, gli USA, la Germania, la Spagna, il Giappone, l’Egitto, l’India e il Pakistan. Dalle prime analisi eseguiti dai servizi di sicurezza sembra che non… Continua a leggere

Posted on in Attualita'

Intelligence USA: “Rischio di attentati dell’Isis con i droni” In questo periodo due episodi preoccupanti agli scali londinesi di Gatwick e Heathrow.

Allarme terrorismo ancora alto nel mondo dopo le Festività natalizie. Se prima di Natale è stato disposto per un certo lasso di tempo lo stop di voli nell’aeroporto londinese di Gatwick, nel pomeriggio di ieri, martedì 8 gennaio, un drone (uno di quegli ormai famosi aerei senza pilota) ha rischiato di minacciare gli altri velivoli… Continua a leggere

Posted on in Esteri

Turchia, cane protegge le donne dalle violenze Il proprietario lo ha visto agire per istinto e l’ha addestrato.

E’ una bella storia che arriva dalla Turchia. Quella di Bobo, un dolcissimo Golden Retriever di un anno che, in un parco di Malatya, zona del sud-est tra le più integraliste del Paese, ha letteralmente reagito contro un uomo che stava picchiando la propria moglie e poi si è messo davanti a lei proteggerla. Lo ha… Continua a leggere

Posted on in Le Brevi

Pistoia, ubriachi sul treno aggrediscono poliziotti a calci e pugni Si tratta di 5 nigeriani senza biglietto che hanno infastidito i passeggeri e vomitato sui sedili.

Nuovo episodio di violenza sui treni. Questa volta è successo alla stazione di Pistoia la sera di domenica 6 gennaio, su un mezzo diretto a Firenze. Cinque ventenni nigeriani ubriachi, redarguiti dal capotreno anche perché sprovvisti di biglietto, anziché scendere dal mezzo come richiesto, si sono messi ad infastidire gli altri passeggeri e hanno persino… Continua a leggere

Posted on in Esteri

USA, giovane che ha ucciso l’uomo che l’aveva costretta a prostituirsi ottiene clemenza Per Cynthoia Brown, oggi 30enne, si erano mobilitate anche molte celebrità.

Cynthoia, quando aveva 16 anni, nel 2004, ha ucciso a colpi di pistola un uomo di nome Bill Johnny Mitchell Allen, detto “taglia – gola”, 43, il quale l’aveva costretta a prostituirsi e voleva stuprarla per l’ennesima volta. Cynthoia, che era scappata da casa per essere già stata vittima di violenze, era stanca di subire,… Continua a leggere

Posted on in Esteri

Algeria, un muro per fermare terroristi e migranti Un muro di cui nessuno parla.

In questi anni sono sorti diversi muri che hanno fatto molto discutere: muri o comunque barriere protettive contro il terrorismo e contro l’immigrazione clandestina (vedi quella tra Stati Uniti e Messico). Alcuni sono più contestati e finiscono più frequentemente sui giornali, altri meno. Uno di questi è quello che l’Algeria ha deciso di costruire ai… Continua a leggere

Posted on in Cronaca

Torino, 5 antagonisti sorvegliati speciali della Digos. Loro protestano: “Abbiamo combattuto contro l’Isis” Erano sorvegliati da anni, anche se non hanno mai nascosto di aver combattuto in Siria contro l'Isis.

Cinque giovani torinesi sono da qualche giorno sorvegliati speciali della Digos dopo essere stati a combattere in Siria. Sono sospettati di essere terroristi, ma loro si difendono, rivendicando di aver militato per i curdi della regione del Rojava, Federazione Democratica della Siria del Nord, nota anche come Kurdistan siriano, Kurdistan Occidentale e con altre denominazioni.… Continua a leggere

Posted on in Esteri

Arabia Saudita, misura contro i “divorzi segreti”: sms dal tribunale Così si vogliono prevenire truffe nei confronti delle donne.

Spesso si sente dire che nel mondo arabo si può divorziare (ripudiare la propria moglie) via sms e ci si indigna. Tuttavia, dato che in Arabia Saudita possono avvenire anche i “divorzi segreti”, cioè un marito può divorziare dalla moglie senza nemmeno informarla, il divorzio via sms viene introdotto ora. Per la precisione è il… Continua a leggere

Posted on in Esteri

Torino, a processo due tunisini che volevano “morire per l’Isis” Altri due del gruppo sono già morti in Siria.

Quattro giovani tunisini, Nafaa Afli, Bilel Mejri, Marwen Ben Saad e Bilel Tebini, sono stati rinviati a giudizio dal Tribunale di Torino con l’accusa di associazione con finalità di terrorismo internazionale. La decisione è stata presa dal pubblico ministero Roberto Sparagna nell’udienza preliminare alla presenza de gup Giulio Corato. La prima udienza è attesa per il… Continua a leggere

Posted on in Le Brevi

India, terza donna entra nel tempio: ancora scontri Non si ferma la protesta femminile per il diritto ad entrare nel luogo sacro.

Continua la tensione nella zona del tempio induista di Sabarimala, nel Kerala, dove un’altra donna, la terza, ha fatto il suo ingresso nel luogo di culto, vietato al gentil sesso. Ancora una volta estremisti indù hanno protestato, venendo bloccati dalle forze dell’ordine. C’è stato un morto e 750 arresti. La donna, originaria dello Sri Lanka,… Continua a leggere

Posted on in Esteri

Corea del Nord, Seul: “L’ambasciatore a Roma ha chiesto asilo all’Italia” Il diplomatico sarebbe sotto protezione con la sua famiglia, ma la Farnesina nega.

Nuova defezione ai vertici del regime nordcoreano: dopo l’ambasciatore Thae Yong-ho a Londra nel 2016, anche quello a Roma avrebbe chiesto asilo politico. Ovviamente in questo caso all’Italia. A rivelarlo è il quotidiano sudcoreano JoongAng Ilbo, sulla base di fonti anonime di Seul. Il diplomatico, Jo Song-gil, 48 anni, a servizio per più di uno… Continua a leggere

Posted on in Cronaca

Napoli, donna tenuta al guinzaglio dall’ex: dopo averlo denunciato, parla dall’ospedale La vittima della violenza è una 38enne dello Sri Lanka.

La giovane credeva di dover morire, quando è stata portata in ospedale, al Trauma Center del Cardarelli, dopo le sevizie subite dall’ex marito, un connazionale, che lei aveva deciso di lasciare. “Non posso morire – ha detto – perché devo pensare ai miei due figli a cui mando i soldi per permettergli di studiare –… Continua a leggere

Posted on in Esteri

India, “muro di donne” protesta per chiedere accesso ai templi Tre milioni di indiane hanno formato una catena umana di 620 chilometri.

L’iniziativa senza precedenti è stata indetta dal governatore del Kerala, favorevole alla libertà per le donne di accedere ai luoghi di culto. La protesta, in realtà, va avanti da mesi, ma la notte del 1° gennaio scorso due donne indù, percorrendo la strada principale, sono riuscite ad entrare nel tempio di Sabarimala, uno dei più… Continua a leggere

Posted on in Le Brevi

Mali, 37 vittime in un conflitto etnico Le due fazioni in lotta si chiamano Dozo e dei Fulani.

Teatro della carneficina Kouloghon, un villaggio nel centro del Paese dell’Africa nordoccidentale. Il governo locale ha affermato che un gruppo di uomini armati ha fatto irruzione, uccidendo 37 civili a quanto sembra per motivi etnici. In particolare gli aggressori erano vestiti come cacciatori di etnia Dozo, mentre le persone uccise erano di etnia Fulani, accusata… Continua a leggere

Posted on in Esteri

Manchester, tre accoltellati in stazione: la polizia indaga per terrorismo L’aggressore avrebbe gridato “Allahu Akbar”.

Torna la paura di attacchi terroristici a Manchester. Nella serata di ieri, Capodanno 2019, un uomo ha accoltellato tre persone, tra cui un poliziotto, presso la stazione Victoria, ed è stato arrestato. Le forze dell’ordine sono accorse sul posto, dopo essere state avvisate dell’aggressione con una telefonata. I feriti sono stati ricoverati in ospedale, rispettivamente… Continua a leggere

Vai a Inizio pagina