Matteo Salvini su Bibbiano: “Per il Pd è un raffreddore. Io vado in galera, ma loro sono i veri sequestratori”

in Senza categoria

Matteo Salvini continua senza soste il tour in Emilia Romagna in vista del voto del 26 gennaio. Nel suo comizio di Villa Verucchio il leader della Lega torna a parlare di Bibbiano, infiammando gli animi dei presenti: “Lì hanno sequestrato per davvero e rubato anni di vita a bambini e genitori. Queste persone dovrebbero finire in galera, se serve ci vado anche io per aver difeso i confini del mio Paese, ma prima voglio vedere quelli là in galera”.

Salvini sarà a Bibbiano il 23 gennaio in mezzo “alle mamme e ai papà, perché con le famiglie non si gioca. È una vergogna – accusa il leader leghista – quelli del Pd hanno liquidato il caso come se fosse un raffreddore. Io ho incontrato un papà che non ha visto il figlio per quattro anni e poi glielo hanno restituito dicendo ‘scusi, abbiamo sbagliato’. Intanto era stato additato come un delinquente, vorrei vedere in faccia quegli assistenti sociali e quei giudici”. Salvini è un fiume in piena e chiosa: “Non si entra in casa della gente se non si ha la certezza. ‘Abbiamo interpretato male il disegno del bambino’, così si sono giustificati dopo aver restituito il figlio, questi devono finire in galera”. Libero quotidiano

 

Vai a Inizio pagina