Occhi e orecchi su Marte, stasera si fa la storia

in Ambiente

La missione è stata progettata per esplorare un antico delta del fiume alla ricerca di tracce di vita marziana. La sonda ha in dotazione anche dei microfoni per registrare la prima nota audio di un atterraggiosu un altro mondo

Mi piace cominciare con un po’ di suspense.Non è mai facile atterrare su Marte: pensate che, considerando tutte le missioni, soltanto il 40 per cento ha avuto successo. E, ad oggi (incrociamo le dita), la Nasa è l’unica le cui missioni siano sopravvissute a uno “sbarco” su Marte.

Stasera gli ingegneri responsabili della missione Perseverance passeranno momenti indimenticabili: si unirà ad altre missioni interplanetarie giunte da poco. La sonda Hope degli Emirati Arabi che è entrata in orbita il 9 febbraio e la sonda cinese Tianwen-1 atterrata in superficie il 10 febbraio, con al seguito un robottino che farà qualche uscita in giro tra le rocce. Marte, sarà pure zona rossa, ma almeno permette l’assembramento di sonde.

PER LEGGERE L’ARTICOLO COMPLETO CLICCA QUI

Tags:

Ultime da Ambiente

Vai a Inizio pagina