birrificio egitto

Ministro Esteri saudita chiede fine alle violazioni dell’Iran

in Esteri

Il ministro degli Esteri saudita, Faisal bin Farhan, ha dichiarato che “i paesi arabi sono uniti per affrontare le sfide”.

Nel suo discorso, tenuto in occasione della riunione di emergenza dei ministri degli esteri arabi al Cairo, Bin Farhan ha invitato la comunità internazionale a porre fine alle violazioni e alle minacce dell’Iran nella regione. La riunione di emergenza dei ministri degli esteri arabi è stata convocata per discutere degli sviluppi nell’area e di come affrontare la politica della nuova amministrazione americana.

Il ministro ha sottolineato che il regime iraniano minaccia la sicurezza e la stabilità dei paesi arabi attraverso le sue milizie, e ha condannato quella degli Houthi, che prende di mira le strutture civili.

Bin Farhan ha chiesto che “i paesi più colpiti dalle minacce dell’Iran partecipino a qualsiasi accordo futuro”, sottolineando che le attività nucleari dell’Iran e i missili balistici minacciano la sicurezza regionale.

Il ministro degli Esteri saudita ha accolto con favore l’attuazione dell’accordo di Riyadh da parte delle parti yemenite, apprezzando l’impegno mostrato nell’interesse del loro paese.

Bin Farhan si è espresso anche sulla questione palestinese, sottolineando l’adesione del regno a uno stato palestinese ai “confini del 1967”, con Gerusalemme Est come capitale.

Sulla questione, il ministro degli Esteri egiziano, Sameh Shoukry, ha affermato che “Il Cairo sta lavorando per facilitare il dialogo palestinese per il successo della riconciliazione”.

Ultime da Esteri

Vai a Inizio pagina