OIM, la marina libica intercetta oltre 800 migranti diretti nell’UE

in Esteri/Immigrazione

L’agenzia delle Nazioni Unite per la migrazione ha comunicato che centinaia di migranti diretti in Europa sono stati intercettati nel Mar Mediterraneo al largo delle coste libiche nelle ultime 24 ore.
L’Organizzazione Internazionale per le Migrazioni ha twittato che più di 1.000 migranti sono recentemente partiti dalle coste della Libia, sfuggendo a “terribili condizioni umanitarie”. Oltre 800 di loro sono stati fermati dalla guardia costiera libica e inviati nei centri di detenzione del paese nordafricano. L’IOM ha pubblicato fotografie di uomini migranti per lo più africani in attesa ai punti di sbarco in Libia che parlavano con il personale dell’OIM.
Negli ultimi anni, l’Unione europea ha collaborato con la guardia costiera libica e altri gruppi locali per arginare questi pericolosi attraversamenti marittimi. I gruppi per i diritti umani, tuttavia, affermano che queste politiche lasciano i migranti alla mercé di gruppi armati o rinchiusi in squallidi centri di detenzione dove subiscono abusi.

Redazione

Ultime da Esteri

Vai a Inizio pagina