houthi yemen

GCC accoglie designazione Houthi come organizzazione terroristica

in Esteri

Il Consiglio di cooperazione del Golfo ha accolto con favore la mossa degli Stati Uniti di designare la milizia Houthi, attiva nello Yemen, come organizzazione terroristica.

Il segretario di Stato americano, Mike Pompeo, aveva annunciato domenica che gli Stati Uniti si apprestavano entro la fine del mese a inserire nella lista nera il gruppo sostenuto dall’Iran.

Il Segretario generale del GCC, Nayef Falah Al-Hajraf, ha definito la mossa “un passo necessario e coerente con le richieste del governo yemenita, [che vuole] porre fine alle violazioni che queste milizie compiono contro il popolo dello Yemen”. Al-Hajraf ha aggiunto che spera che la designazione metta fine agli “atti terroristici” degli Houthi e dei suoi sostenitori, e che aiuterà a bloccare la fornitura di missili balistici, droni e altre armi che la milizia utilizza per prendere di mira il popolo yemenita, nonché minacciare il trasporto internazionale e i paesi vicini.

Anche l’Arabia Saudita e gli Emirati Arabi Uniti hanno accolto con favore la decisione dell’amministrazione statunitense. Il ministro degli Affari esteri degli Emirati Arabi Uniti, Anwar Gargash, ha twittato: “Il colpo di stato della milizia Houthi contro le istituzioni e la società yemenita ha scatenato violenza e caos e ha portato al tragico deterioramento della situazione umanitaria nello Yemen”.

I paesi del Golfo sostengono il governo yemenita, riconosciuto a livello internazionale, in un conflitto che va avanti dal 2014 e che sta devastando il Paese.

Ultime da Esteri

Vai a Inizio pagina