salah ossigeno

Coronavirus, Salah dona bombole di ossigeno alla sua città natale

in Sport

Il calciatore egiziano Mohamed Salah, attaccante del Liverpool, ha donato la scorsa settimana delle bombole di ossigeno per aiutare i malati di coronavirus nella sua città natale, Nagrig, un villaggio nel delta del Nilo.

Hassan Bakr, capo della Nagrig Charity Association, l’organizzazione che Salah ha istituito nel 2017, ha dichiarato alla stampa egiziana che il calciatore si è impegnato a installare delle bombole di ossigeno all’ospedale Basyoun, per aiutare i pazienti affetti da coronavirus.

Attraverso la sua organizzazione di beneficenza, Salah ha effettuato diverse donazioni alle comunità in Egitto. Ha istituito una stazione di ambulanze che ha consegnato all’Autorità per le ambulanze ad Al-Gharbia, e ha donato 50 milioni di sterline egiziane (3,2 milioni di dollari) al Cancer Institute del Cairo dopo aver subito danni a seguito di un’esplosione automobilistica nell’agosto 2019. L’organizzazione dell’attaccante del Liverpool fornisce, inoltre, assistenza a orfani, vedove e anziani e assistenza mensile a diverse famiglie, aiutando quasi 500 persone.

Ultime da Sport

Vai a Inizio pagina