Spagna: tempesta “Filomena”, neve freddo e gelo

in Esteri

Gran parte della Spagna sta lottando per tornare alla normalità dopo una nevicata di 30 ore che è stata poi accentuata da temperature record, le strade pericolose si sono trasformate in lastre di ghiaccio nelle aree che generalmente hanno inverni più miti.

Le scuole sono rimaste chiuse a Madrid e in gran parte della Spagna centrale, con squadre di emergenza e militari che lavorano ancora per ripristinare la viabilità sulle strade e sulle linee elettriche, rimuovere alberi caduti, oltre a garantire la distribuzione di cibo e vaccino contro il coronavirus.
Le autorità esortano le persone a rimanere a casa a meno che non abbiano davvero bisogno di uscire, per evitare incidenti che potrebbero mettere a dura prova i vari pronto soccorso. 

A Madrid e nella regione circostante duramente colpita, con 6,6 milioni di persone, i termometri sono precipitati fino a meno 16 gradi Celsius durante la notte..
In una valutazione preliminare, il municipio ha stimato che almeno 150.000 degli 800.000 alberi di Madrid sono caduti a causa del peso della neve.
L’aeroporto della capitale, il più trafficato del paese, dovrebbe tornare a pieno regime già da oggi.

Redazione

Tags:

Ultime da Esteri

Vai a Inizio pagina