Bomba di Paragone sul vaccino Covid: il governo prepara le liste di proscrizione

in Politica

Lo stesso premier Giuseppe Conte nella sua conferenza stampa di fine anno lo ha confermato: il vaccino anti-Covid non sarà obbligatorio. Ufficialmente perché “ti impediscono una vita normale se non lo fai. Ecco la sottigliezza (ricattatoria) che sta vagliando il governo sul fronte vaccino anti-Covid”, scrive Gianluigi Paragone sul sui sito ilparagone.it – “Conte continua a ripetere che ‘non ci sarà vincolo di obbligatorietà’ ma il governo ha già pronta la soluzione: solo chi sceglie di fare il vaccino potrà avere ‘una maggiore mobilità’. Come? Attraverso il rilascio di un patentino vaccinale. Il governo lo vede come un compromesso tra chi all’interno della maggioranza e del Cts preme per l’obbligatorietà e chi no. Ma a farne le spese saranno comunque gli italiani”. “Ci sono proposte per una valutazione per una maggiore mobilità per chi fa il vaccino, non abbiamo deciso nulla”, le parole di Conte. “E subito torna alla mente quel post di Di Maio in cui diceva che il governo ‘permette’ ai cittadini… Siamo sull’orlo di una crisi della democrazia, ma tutti fanno finta di niente”, scrive Paragone. Iltempo

Ultime da Politica

Vai a Inizio pagina