Non è l’arena, “buon massacro”. Massimo Giletti chiude col botto: l’intervista che può far venire giù il governo

in Politica

Buon massacro. A Non è l’Arena su La7 Massimo Giletti conclude il 2020 con il botto: nell’ultima puntata prima di Natale sarà ospite Ranieri Guerra, il funzionario italiano dell’Oms accusato di aver censurato il rapporto dell’Organizzazione mondiale della sanità in cui si segnalavano le carenze del nostro governo nella lotta al coronavirus e l’assenza di un piano pandemico aggiornato. Una brutta storia su cui sta cercando di indagare anche il Tribunale di Bergamo, che si scontra con l’ostruzionismo burocratico dell’Oms, e una brutta gatta da pelare anche per il governo stesso, il premier Giuseppe Conte e il ministro della Salute Roberto Speranza. Al microfono di Giletti, Ranieri Guerra proverà a rispondere e fare chiarezza sui tanti interrogativi sollevati nelle precedenti puntate e sul misterioso dossier della sezione Oms di Venezia. Interverrà anche il viceministro alla Salute, Pierpaolo Sileri.  Liberoquotidiano

Ultime da Politica

Vai a Inizio pagina