Conte indagato: il 17 novembre il premier non sarà interrogato a Trento

in Politica

Tutto nasce da una querela inviata dallo studio legale Polacco di Roma sul merito della gestione dell’emergenza coronavirus.

Il presidente del consiglio dei ministri Giuseppe Conte si doveva presentare il prossimo 17 novembre al palazzo di giustizia di Trento per rispondere alle domande del giudice per le indagini preliminari Claudia Miori, ma lo stesso Gip che aveva rifiutato le richieste di archiviazione avanzate a giugno dal pubblico ministero del Tribunale di Trento, ha inviato gli atti alla procura di Roma.

Sarà quindi ora la procura della Capitale a doversi pronuniare su una querela presentata da un assistito dello studio legale Polacco di Roma che ha accusato la gestione dell’emergenza coronavirus portata avanti dal governo tacciandola di “atteggiamento liberticida”…continua a leggere su today.it

Ultime da Politica

Vai a Inizio pagina