Gli italiani “superflui” annientano Conte. Il cartello postato da Salvini è da applausi

in Politica

Il cartello spuntato nelle proteste contro l’ultimo Dpcm è micidiale: “Grazie Conte, alla Caritas ci vado in monopattino“. La foto postata su Facebook dal leader della Lega Matteo Salvini è una sintesi perfetta della confusione del governo che si ripercuote sulla vita e sulle finanze di milioni di cittadini. “Per Conte italiani ‘superflui'”, come le attività chiuse o sospese a tempo, scrive il senatore leghista. 

Salvini è intervenuto questa mattina alla manifestazione dei ristoratori contro l’ultimo Dpcm, in piazza del Pantheon a Roma, per sostenere i gestori dei pubblici esercizi. «Il governo ci ascolti, non chiediamo posti e poltrone, ma chiediamo ascolto, collaborazione, coinvolgimento, perchè mi sembra che Conte con questo governo abbia dimostrato che da soli non si va da nessuna parte – ha detto Salvini -. Penso che il governo abbia perso 6 mesi di tempo: stavano festeggiando la vittoria sul virus e purtroppo stanno ricominciando a chiudere tutto. Inoltre, penso che se ci avessero ascoltato, se avessero potenziato il trasporto pubblico e gli ospedali, invece di perdere tre mesi dietro ai banchi con le rotelle della Azzolina e i monopattini elettrici della De Micheli. Quindi ascoltino il Paese. Non c’è nessun vantaggio sanitario dalla chiusura di bar e ristoranti ma solo svantaggio economico – ha sottolineato il leader della Lega -. Stanziare 5 miliardi di euro per un settore che conta 1,5 milioni di lavoratori non può essere sufficiente. Se i medici dicono che il problema non è in palestra ma sulle metropolitane, sugli autobus e i treni, potenziamo il Tpl», ha concluso Salvini. Ma per il governo vede solo le violenze, inaccettabili, scoppiate nelle piazza no-lockdown, non le proteste dell’Italia onesta e produttiva. iltempo

Ultime da Politica

Vai a Inizio pagina