Qatar, donne fatte sbarcare dall’aereo e esaminate invasivamente: “Erano in stato di shock”

in Diritti Umani/Esteri

In risposta al ritrovamento di un neonato nei bagni, le autorità dell’aeroporto di Doha hanno ordinato a tutte le passeggere di scendere dal velivolo in partenza per Sydney per dei controlli. La ministra degli Esteri australiana: “Un trattamento offensivo e grossolanamente inappropriato”.

“Un neonato è stato trovato in un cestino. Dobbiamo esaminarvi”. Con queste parole a tutte le passeggere di un aereo di linea Qatar Airways che faceva scalo a Doha per poi raggiungere Sydney è stato chiesto di scendere dal velivolo con il proprio passaporto il 2 ottobre. Poi sono state scortate verso delle ambulanze dove, secondo le testimonianze di diverse donne corroborate dalle autorità australiane, sono state perquisite e sottoposte a esami medici invasivi per vedere se avevano partorito di recente.

La storia è venuta alla luce per via della denuncia di alcune donne australiane, terrorizzate dall’esperienza – e ora rischia di gettare ombra su i rapporti diplomatici tra Australia e Qatar, mentre si discute del trattamento riservato alle donne nel Paese islamico. “Mi hanno detto di farmi avanti, di entrare nell’ambulanza e mentre mi avvicinavo un altro ufficiale mi si è parato di fronte e mi ha detto: ‘No, no, tu no. Vai, vai”, ha raccontato l’australiana Kim Mills. “Mentre aspettavo è uscita dall’ambulanza una giovane: piangeva, era distrutta. Mi sono avvicinata e ho provata a confortarla: ‘Ma cosa sta succedendo, cosa è successo?’, ho chiesto. E lei mi ha detto che avevano trovato un neonato nel bagno dell’aeroporto e che stavano esaminando tutte le donne. Io sono stata la più fortunata di quelle che erano sul volo perchè ho i capelli bianchi e ho superato la sessantina: probabilmente mi hanno guardato e hanno pensato ‘non può essere lei…’”, ha continuato la donna, che stava tornando in Australia dall’Italia, dove vive la figlia.

Secondo le ricostruzioni, le donne sono state divise in gruppi di quattro e condotte verso due ambulanze, dove è stato detto loro di sdraiarsi su un tavolo e togliersi la biancheria intima…. continua su Repubblica

Tags:

Ultime da Diritti Umani

Vai a Inizio pagina