Sondaggio Index Research, tutti i dati. FdI supera il M5S e Feltri elogia Giorgia Meloni

in Politica

Lega primo partito, Pd distaccato di oltre tre punti e FdI terzo, sopra il M5S che perde posizioni. Se si votasse oggi, il risultato delle urne sarebbe questo e confermerebbe la netta maggioranza del centrodestra. I dati sono quelli del sondaggio Index Research, per la puntata di Piazza Pulita andata in onda ieri sera su La7, mentre contemporaneamente a Dritto e Rovescio, su Rete 4, anche Vittorio Feltri suggellava nel merito l’ascesa di FdI e il successo Giorgia Meloni. “Ha dimostrato di essere una persona seria e capace“, ha detto il direttore di Libero, commentando i risultati del partito.

Il sondaggio: FdI terzo partito, sopra il M5S

Nel dettaglio le rilevazioni di Index Research sulle intenzioni di voto collocano la Lega al 24,2%, con +0,2 rispetto al primo ottobre, mentre il Pd è al 20,9 (+0,3). Anche questo sondaggio conferma che FdI continua a crescere, realizzando l’obiettivo di scavalcare il M5S. Ora il partito della Meloni è al 16,3%, guadagnando un decimo di punto e attestandosi a +0,5% sui grillini, che scendono al 15,8%, in calo dello 0,2%. A seguire ci sono Forza Italia è al 6,2% (+ 0,1), Sinistra 3,5%, Azione 3%, scavalca Italia Viva, ferma al 2,9%, + Europa al 2%, Italia Verde all’1,8 e Cambiamo con Toti all’1,4%.

Feltri elogia Meloni: “Bisogna solo applaudirla”

“Devo fare un elogio alla Meloni perché, al di là delle simpatie e delle antipatie, ha dimostrato di essere una persona seria e capace, tanto che il suo partito è passato dal 2 al 15%”, ha detto Feltri a Dritto e Rovescio. “Di fronte a un successo, ti piaccia o non ti piaccia, devi solamente applaudire”, ha aggiunto il direttore di Libero, commentando con Paolo Del Debbio la situazione politica. Meno tenero il giudizio del direttore su Matteo Salvini, di fronte al dibattito interno al Carroccio sul riposizionamento politico del partito. “Cosa vuoi che dica a Salvini? Gli direi di mettersi in testa – ha detto Feltri rispondendo a Del Debbio – di dare una linea più decisa al proprio partito. E soprattutto deve spiegare perché ha preso certe decisioni, che hanno danneggiato lui stesso. E mi dispiace”. secoloditalia

Ultime da Politica

Vai a Inizio pagina