Palamara radiato dalla magistratura

in Politica

La sezione disciplinare del Csm ha accolto la richiesta della procura generale. E’ il primo ex consigliere presidente dell’Anm a essere rimosso

Luca Palamara è stato radiato dalla magistratura. La Sezione disciplinare del Consiglio superiore della magistratura lo ha condannato alla sanzione massima prevista, accogliendo la richiesta della Procura generale della Cassazione. Palamara è il primo ex consigliere del Csm ed ex presidente dell’ Associazione magistrati ad essere rimosso dall’ordine giudiziario.

Il magistrato era accusato di comportamento gravemente scorretto nell’esercizio delle funzioni. Il procedimento ruotava attorno ai colloqui registrati attraverso il trojan installato sul suo smartphone il 9 maggio 2019: cinque magistrati, all’epoca membri del Csm, parteciparono all’incontro privato organizzato dal pm nell’hotel a due passi da Palazzo Dei Marescialli, alla presenza di Lotti e Ferri, durante il quale il gruppo discusse delle future nomine ai vertici di alcune procure, a cominciare da quella capitolina, dove proprio Palamara aspirava a un posto da procuratore aggiunto prima di venire travolto dallo scandalo. Oltre a lui, il collegio è chiamato a giudicare, in altro procedimento, gli ex togati Corrado Cartoni, Paolo Criscuoli, Antonio Lepre, Gianluigi Morlini e Luigi Spina. L’ormai ex magistrato ha lasciato il Csm senza fare dichiarazioni, ma ha annunciato una conferenza stampa per le 16 nella sede del partito Radicale. lastampa

Ultime da Politica

Vai a Inizio pagina