Coronavirus, il bollettino di oggi 9 ottobre: 5.372 nuovi casi e 28 vittime in Italia

in Salute


Ancora in aumento i contagi: ieri erano stati 4.458. Cresce il numero delle vittime. I tamponi sono stati 129.471.
Continuano a crescere i contagi da coronavirus in Italia. Nelle ultime 24 ore i positivi sono aumentati di 5.372 (ieri erano stati 4.458), con 28 morti (ieri erano stati 22). In totale, da inizio pandemia, le vittime sono 36.111. Sono questi i dati del Ministero della Salute. Con l’aumento di oggi salgono a 70.110 gli attuali positivi. Nessuna regione in Italia oggi è a zero nuovi casi Covid. Il Molise è quella che registra meno contagi odierni con 11 nuovi casi.? I tamponi sono stati 129.471. I pazienti in terapia intensiva sono aumentati di altre 29 unità nelle ultime 24 ore, portando il totale a 387. La Campania si conferma la regione con il numero più alto, 63. A seguire il Lazio con 57 e la Lombardia con 44. Nel Lazio invece 853 ricoverati con sintomi, il dato più alto in Italia, a seguire la Campania con 576 e poi la Sicilia con 376 e la Lombardia con 371. 

VALLE D’AOSTA

In Valle d’Aosta il numero dei positivi sale a 139, 17 in più rispetto rispetto a ieri. Lo riferisce il bollettino regionale sulla base dei dati dell’Azienda Usl. I ricoverati all’ospedale Parini di Aosta sono sei, di cui due nel reparto di rianimazione. Le persone sottoposte al tampone da mercoledì sono state 269.


PIEMONTE

Brusco aumento di contagi e ricoveri in Piemonte: in un solo giorno solo 6 i ricoverati in più in terapia intensiva (totale ora a 22), negli altri reparti l’incremento è di 34 (totale a 345). I nuovi casi di positività sono 401 (di cui 267 asintomatici, 27 in rsa, 62 in ambito scolastico). Non c’è stato alcun decesso, 69 i guariti, 3943 le persone in isolamento domiciliare. I tamponi diagnostici finora processati sono 777.967 di cui 424.728 risultati negativi.

LIGURIA

Sono 196 i nuovi positivi registrati in Liguria nelle ultime 24 ore, a fronte di 3.457. Si tratta del dato giornaliero più elevato da domenica 26 aprile, quando i nuovi casi erano stati 205, ma con soli 1.482 tamponi. La maggior parte dei nuovi positivi si concentra a Genova, con 126 casi.

TRENTINO

Sono 39 oggi i nuovi casi positivi al coronavirus in Trentino, di cui 7 minorenni (5 sotto i 5 anni) e 9 con più di 70 anni. I pazienti ricoverati nel reparto Covid di Rovereto salgono a 25 (ieri erano 23), nessuno dei quali in rianimazione. Le classi in quarantena sono attualmente 32. I tamponi analizzati sono stati 2.182. I dati sono stati resi noti in conferenza stampa dall’assessore Stefania Segnana.


ALTO ADIGE

Peggiora la situazione Covid in Alto Adige. I laboratori dell’Azienda sanitaria nelle ultime 24 ore hanno effettuato 1.530 tamponi. Sono stati registrati 85 nuovi casi positivi. Si conferma così il trend di crescita (martedì 17, mercoledì 51 e ieri 69 casi). Aumentano anche i ricoveri nei normali reparti ospedalieri da 21 mercoledì, 30 ieri e oggi 35. I pazienti di terapia intensivi salgono da uno a due. Boom anche della persone in isolamento domiciliare (2.335), delle quali 32 di ritorno da Croazia, Grecia, Spagna o Malta.

FRIULI VENEZIA GIULIA

Le persone attualmente positive in Friuli Venezia Giulia sono 1.162. Rimangono sei i pazienti in cura in terapia intensiva e 23 i ricoverati totali in altri reparti. Nessun nuovo decesso è stato registrato (355). Lo ha comunicato il vicegovernatore con delega alla Salute, Riccardo Riccardi. Oggi sono stati rilevati 146 nuovi contagi. Analizzando i dati complessivi dall’inizio dell’epidemia, le persone risultate positive al virus sono 5.290: 1.757 a Trieste, 1.804 a Udine, 1.172 a Pordenone e 533 a Gorizia, alle quali si aggiungono 24 persone da fuori regione.


LOMBARDIA

Sono quasi mille i nuovi contagi in Lombardia dove si registrano 983 casi nelle ultime 24 ore. Lo rende noto il ministero della Salute nel bollettino odierno sull’emergenza Covid-19.

VENETO

Sono 591 i nuovi casi positivi al coronavirus nella Regione Veneto solo nelle ultime 24 ore, con 3 nuovi decessi. Dall’inizio della pandemia sono in totale 30.504 i positivi registrati, con aumenti soprattutto nelle province di Venezia (131 nuovi casi), e  Treviso (120). Secondo i dati della Regione, i decessi da febbraio toccano quota 2.209.

EMILIA ROMAGNA

Anche in Emilia-Romagna cresce il contagio da coronavirus: nelle ultime 24 ore si sono registrati 276 nuovi casi, dei quali 126 asintomatici. Un dato in aumento, anche se l’indice di trasmissione Rt in Emilia-Romagna è inferiore a uno: 0,84 rispetto a quello medio nazionale di 1,06. Un malato è morto, in provincia di Ferrara. Dei nuovi casi, individuati con 10.747 tamponi, 124 erano già in isolamento. Sono 28 i nuovi contagi collegati a rientri dall’estero, 11 da altre regioni. I numeri più elevati si registrano a Modena (52) e  Reggio Emilia (48). Le persone in isolamento a casa sono il 95% del totale dei positivi. I pazienti ricoverati in terapia intensiva sono 14 (uno in più di ieri), mentre scende invece il numero di quelli ricoverati negli altri reparti Covid: 226 (-6).

TOSCANA

In Toscana sono 17.095 i casi di positività, 483 in più rispetto a ieri (289 identificati in corso di tracciamento e 194 da attività di screening). Delle 483 positività odierne, 33 sono suore che risiedono in un convento, mentre 4 casi sono ricollegabili a rientri dall’estero. I nuovi contagi sono il 2,9% in più rispetto al totale del giorno precedente. L’età media dei 483 contagiati odierni è di 45 anni circa (il 20% ha meno di 20 anni, il 22% tra 20 e 39 anni, il 31% tra 40 e 59 anni, il 15% tra 60 e 79 anni, il 12% ha 80 anni o più) e, per quanto riguarda gli stati clinici, il 71% è risultato asintomatico, il 13% pauci-sintomatico.
I guariti crescono dell’1% e raggiungono quota 10.801 (63,2% dei casi totali). I tamponi eseguiti hanno raggiunto quota 816.877, 10.781 in più rispetto a ieri. Gli attualmente positivi sono oggi 5.121, +7,8% rispetto a ieri. I ricoverati sono 170 (11 in più rispetto a ieri), di cui 30 in terapia intensiva (3 in più). Oggi si registrano 3 nuovi decessi, tutti anziani: 2 uomini e una donna.

UMBRIA

Con 151 nuovi casi di coronavirus registrati nell’ultimo giorno l’Umbria ha toccato il livello più alto mai toccato dall’inizio della pandemia. Frutto di 2.645 tamponi analizzati in 24 ore, anche in questo caso un record assoluto. Lo ha annunciato il commissario per l’emergenza Covid Antonio Onnis nel corso di una conferenza stampa per fare il punto della situazione. Il quale parlando di una curva in crescita ha sottolineato che il dato “allarma”.

LAZIO

“Su oltre 14 mila tamponi, dato record, oggi nel Lazio si registrano 387 casi, di questi 131 a Roma (-13 rispetto a ieri) e sei decessi”. Lo rende noto l’assessore alla Sanità della Regione Lazio, Alessio D’Amato.

MARCHE

Sono 49 i positivi al coronavirus rilevati nelle Marche nelle ultime 24ore su 1.188 nuove diagnosi: 17 nella provincia di Ascoli Piceno, 12 nella provincia di Fermo, 12 nella provincia di Macerata, 6 nella provincia di Pesaro Urbino, 2 nella provincia di Ancona. Questi casi comprendono soggetti sintomatici (15 casi rilevati), contatti in setting domestico (13 casi rilevati), contatti stretti di casi positivi (8 casi rilevati), un rientro dall’estero (Romania), contatti in setting lavorativo (2 casi rilevati), contatti in ambiente di vita/divertimento (4 casi rilevati), contatti in setting assistenziale (2 casi rilevati). Di 4 casi si stanno effettuando le indagini. Lo rende noto il Servizio Sanità della Regione Marche. Nelle ultime 24ore sono stati testati 2.295 tamponi: 1.188 nel percorso nuove diagnosi e 1.107 nel percorso guariti.

ABRUZZO

Sono complessivamente 4886 i casi positivi al Covid 19 registrati in Abruzzo dall’inizio dell’emergenza. Rispetto a ieri si registrano 103 nuovi casi (di età compresa tra 3 e 96 anni). I positivi con età inferiore ai 19 anni sono 8, il bilancio dei pazienti deceduti registra 1 nuovo caso e sale a 487 (si tratta di una 80enne della provincia di Chieti). Nel numero dei casi positivi sono compresi anche 3150 dimessi/guariti (+5 rispetto a ieri, di cui 18 che da sintomatici con manifestazioni cliniche associate al Covid 19, sono diventati asintomatici e 3132 che hanno cioè risolto i sintomi dell’infezione e sono risultati negativi in due test consecutivi). Gli attualmente positivi in Abruzzo (calcolati sottraendo al totale dei positivi, il numero dei dimessi/guariti e dei deceduti) sono 1249 (+97 rispetto a ieri). Dall’inizio dell’emergenza Coronavirus, sono stati eseguiti complessivamente 218754 test (+2787 rispetto a ieri). 100 pazienti (+10 rispetto a ieri) sono ricoverati in ospedale in terapia non intensiva; 7 (invariato rispetto a ieri) in terapia intensiva, mentre gli altri 1142 (+87 rispetto a ieri) sono in isolamento domiciliare con sorveglianza attiva da parte delle Asl. Del totale dei casi positivi, 752 sono residenti o domiciliati in provincia dell’Aquila (+24 rispetto a ieri), 1148 in provincia di Chieti (+22), 2005 in provincia di Pescara (+18), 931 in provincia di Teramo (+39), 37 fuori regione (invariato) e 13 (invariato) per i quali sono in corso verifiche sulla provenienza. Lo comunica l’Assessorato regionale alla Sanità.

MOLISE

In Molise, a distanza di una settimana dall’ultimo caso, si registra la 26 esima vittima dall’inizio dell’emergenza, morta per cause riconducibili al coronavirus. Oggi è deceduta nel reparto di malattie infettive dell’ospedale Cardarelli di Campobasso una donna di 63 anni di Fornelli (Isernia). Si apprende dal report diffuso dall’Azienda sanitaria regionale (Asrem). Nelle ultime 24 ore sono 10 i casi positivi registrati in tutta la regione, 146 quelli totali, ma anche 19 guariti. Nel reparto di malattie infettive del nosocomio regionale sono ricoverate 7 persone, nessuna in terapia intensiva.

CAMPANIA

Taglia nuovamente l’asticella dei 700 casi di positivitàal Covid-19 la regione Campania, per la precisione se ne sono registrati 769 su 9.549 tamponi effettuati. Il dato è contenuto nel bollettino ordinario dell’unità di crisi della regione dove sono annotati anche 5 decessi e 117 guariti. Aggiornata anche la situazione dei posti letto: sui 110 di terapia intensiva disponibili ne sono occupati 63 mentre per la degenza gli occupati sono 576 su una disponibilità pari a 747. Questa quindi la situazione in regione aggiornata alle 23:59 di ieri: il totale dei positivi dall’inizio della pandemia tocca quota 17.233, Quella dei tamponi 664.441. Con i deceduti di oggi il totale cresce a 475. I guariti sono in tutto 7.161.

BASILICATA

Trentasei nuovi casi positivi di coronavirus, 14 dei quali riguardano persone residenti in Puglia e lì in isolamento, sono emersi in Basilicata dove ieri sono stati processati 926 tamponi per la ricerca di contagio da Covid-19. Lo fa sapere la task force regionale. Nella stessa giornata sono guarite tre persone. I lucani attualmente positivi sono 351 e di questi 318 si trovano in isolamento domiciliare. Sono 35 i ricoverati nelle strutture ospedaliere lucane.

PUGLIA

Oggi in Puglia sono stati effettuati 4.595 test per l’infezione da Covid-19. Emersi 249 casi positivi: 66 in provincia di Bari, 6 in provincia di Brindisi, 36 nella provincia Bat, 87 in provincia di Foggia, 24 in provincia di Lecce, 27 in provincia di Taranto, 3 casi residenti fuori regione. Due i nuovi decessi, in provincia di Bari. È quanto comunicano in una nota il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, e il direttore del dipartimento Promozione alla salute, Vito Montanaro. Dall’inizio dell’emergenza sono stati effettuati 444.874 test. Sono 4.960 i pazienti guariti e 3.550 i casi attualmente positivi.

CALABRIA

“In Calabria ad oggi sono stati sottoposti a test 216.285 soggetti per un totale di 218.391 tamponi eseguiti (allo stesso soggetto possono essere effettuati più test). Le persone risultate positive al coronavirus sono 2.188 (+42 rispetto a ieri), quelle negative 214.097”. Sono questi i dati che si leggono nel bollettino della Regione Calabria, che fa inoltre registrare 638 casi attivi (ieri erano 603) e una nuova vittima (sono 103 i decessi totali).

SICILIA

Sono 233 i nuovi contagi registrati in Sicilia tra ieri e oggi attraverso 7.151 tamponi. Il dato emerge dal report del ministero della Salute e dell’Istituto superiore di Sanità che segna anche quattro nuovi decessi. I positivi sull’isola sono al momento 3.901, di cui 376 ricoverati in ospedale e 35 in terapia intensiva.

SARDEGNA

Sono 4.742 i casi di positività al Covid-19 complessivamente accertati in Sardegna dall’inizio dell’emergenza. Nell’ultimo aggiornamento dell’Unità di crisi regionale si registrano 134 nuovi casi, 116 rilevati attraverso attività di screening e 18 da sospetto diagnostico. Resta invariato il numero delle vittime, 161 in tutto. In totale, secondo i dati diffusi dalla Regione, sono stati eseguiti 209.088 tamponi, con un incremento di 2.555 test rispetto all’ultimo aggiornamento. Sono invece 133 i pazienti attualmente ricoverati in ospedale in reparti non intensivi (+4 rispetto al dato di ieri), mentre 23 (+4) sono i pazienti in terapia intensiva. Le persone in isolamento domiciliare sono 2.413. Il dato progressivo dei casi positivi comprende 1.989 (+37) pazienti guariti, più altri 23 guariti clinicamente. Repubblica


Ultime da Salute

Vai a Inizio pagina