Libia: Al-Sarraj annuncia alla tv di stato di volersi dimettere

in Esteri

Il Primo ministro del governo libico di Tripoli, Fayez Al-Sarraj, ha annunciato la sua intenzione di dimettersi entro la fine di ottobre in un discorso pronunciato oggi alla televisione di stato. “Dichiaro il mio sincero desiderio di trasferire i miei doveri alla prossima autorità esecutiva entro la fine di ottobre”, ha detto. “Si spera che il comitato per il dialogo completi il ​​suo lavoro e scelga un nuovo consiglio presidenziale e un nuovo primo ministro”, ha aggiunto. Al-Sarraj è a capo del Governo di Accordo Nazionale, con sede a Tripoli, mentre la Libia orientale e gran parte del sud sono controllate da un’amministrazione rivale. È a capo del GNA da quando è stato costituito nel 2015 a seguito di un accordo politico sostenuto dalle Nazioni Unite volto a unire e stabilizzare la Libia dopo il caos seguito alla rivolta del 2011 che ha estromesso Muammar Gheddafi. Le sue dimissioni potrebbero aumentare l’incertezza politica a Tripoli o persino lotte intestine tra le fazioni rivali nella coalizione che domina la Libia occidentale. Tuttavia, arriva anche nel contesto di una rinnovata spinta verso una soluzione politica dopo che il GNA a giugno ha posto fine all’assalto di 14 mesi dell’esercito nazionale libico rivale su Tripoli e l’ha costretta a ritirarsi dalla capitale. La guerra ha attirato potenze regionali e internazionali con Emirati Arabi Uniti, Egitto e Russia che appoggiano l’LNA e la Turchia che sostengono il GNA. da Arabnews

Ultime da Esteri

Vai a Inizio pagina