Austria, il Ministro degli interni sporge denuncia contro una spia turca

in Esteri

Violenti scontri tra turchi e curdi a Vienna hanno portato alla scoperta di tentativi di spionaggio turchi nel paese.

L’Austria ha promesso di combattere “con veemenza” lo spionaggio turco.

L’Austria sporgerà denuncia contro una persona che ha confessato di spiare per i servizi segreti turchi, e le autorità stanno indagando su altre attività sospette di spionaggio.
“Si tratta di un esercizio di influenza da parte di una potenza straniera in Austria e questo non sarà in alcun modo accettato”, ha detto il ministro austriaco in una conferenza stampa martedì.
C’erano chiare indicazioni di influenza turca in Austria, ha detto il direttore generale per la sicurezza pubblica, le nuove scoperte sono arrivate a seguito di ampie indagini della polizia austriaca dopo violenti scontri tra gruppi turchi e curdi a Vienna lo scorso giugno.
Una persona ha confessato di essere stata “reclutata dai servizi segreti turchi per spiare altri cittadini turchi o cittadini austriaci con un background migratorio turco per poi denunciarli alle autorità di sicurezza turche”. La magistratura austriaca sporgerà denuncia con sospetto di spionaggio ma non ha fornito dettagli sulle generalità della persona denunciata.
Il Ministro degli interni austriaco ha anche detto che, l’Austria ha scoperto che più di 30 austriaci sono stati detenuti in Turchia tra il 2018 e il 2020 dopo essere entrati nel paese e ha indicazioni che i servizi segreti turchi abbiano cercato di reclutarli. Inoltre ha aggiunto che: “Lo spionaggio turco non ha posto in Austria. Non c’è posto per l’influenza turca sulla libertà e sui diritti fondamentali in Austria. Ci batteremo con veemenza “.
Il ministero degli esteri turco non ha commentato immediatamente. arabnews

Ultime da Esteri

Vai a Inizio pagina