CRONACA: MUORE dopo il MORSO del RAGNO VIOLINO. E’ successo in ITALIA, ecco DOVE

in Cronaca

La notizia arrivata pochi giorni fa è davvero sconcertante. Una donna romena di 51 anni, Roxamunda Constantè morta in Italia, più precisamente a Marsala (Sicilia), dopo un morso letale del ragno violino.

La signora era residente nella periferia della cittadina siciliana con tutta la sua famiglia. Circa due settimane fa (non accorgendosi del morso), ha lamentato dei forti dolori alle gambe a causa di un’ infiammazione che ha portato all’indurimento degli arti. E’ stata una corsa improvvisa all’ospedale “Paolo Borsellino“, dove i medici inizialmente non riuscivano a diagnosticare da dove fosse pervenuto l’infiammo.
Successivamente, la donna è entrata in coma, rimanendo in terapia intensiva per quasi due settimane. Il decesso è avvenuto prima di Ferragosto e i medici sono riusciti a risalire alle cause della morte attraverso un esame ematologico approfondito.

Questo piccolo animaletto di colore marrone-giallastro, si distingue dagli altri ragni per le sue zampe molto lunghe ed una macchia sul dorso che assume le caratteristiche di un violino. I suoi morsi inizialmente sono asintomatici, ma nelle 48/72 ore successive compaiono i primi sintomiarrossamento, prurito, forti bruciori e formicolii che in casi estremamente gravi potrebbero rendere necessaria l’amputazione degli arti o, addirittura, provocare il decesso.

Dopo l’accaduto, il dott. Maurizio Paolo Soave del Centro antiveleni del Policlinico di Roma ha precisato: “Il ragno violino è un animale schivo e solitario, non esistono dati che comprovino che il morso del ragno è potenzialmente mortale per individui sani: nel 2015 e nel 2017 si sono verificati altri due decessi in Italia, causati comunque da gravi patologie preesistenti dei due pazienti”. ilmeteo.it

Ultime da Cronaca

Vai a Inizio pagina