Navalny, medici vietano trasferimento Portavoce oppositore: decisione ‘pericolosa per la sua vita’

in Esteri

L’oppositore russo Alexei Navalny, posto in terapia intensiva per sospetto avvelenamento, non verrà più trasferito all’estero a causa del suo stato di salute “instabile”. Lo ha detto oggi la sua portavoce, denunciando una decisione che “minaccia la sua vita”.
    “Il medico capo ha annunciato che Navalny non è trasportabile. Le sue condizioni sono instabili”, ha scritto detto Kira Iarmych su Twitter, stimando che sarebbe “fatalmente pericoloso lasciarlo nell’ospedale non attrezzato di Omsk” in Siberia.
    Un aereo-ambulanza è decollato stanotte da Norimberga in Germania per andare a prelevare l’oppositore russo e portarlo in un ospedale di Berlino. ansa

Ultime da Esteri

Vai a Inizio pagina