Apocalisse a Beirut: incidente o sabotaggio?

in Esteri

SONO PIÙ DI CENTO I MORTI, 4500 FERITI E MIGLIAIA DI DISPERSI

Nel pomeriggio di ieri, nel magazzino 12 del porto di Beirut, capitale libanese, si è verificata una prima deflagrazione con il relativo incendio che ha provocato una nube di fumo bianco accompagnata da un odore acre disperso nell’aria. Al primo “scoppio”, dopo pochi secondi, ha fatto seguito la detonazione principale, innescata dall’incendio, con la formazione del classico “fungo”e dalla successiva onda d’urto che ha provocato la distruzione totale di un’area di circa 500 metri dal punto in cui si è innescata, mentre danni collaterali sono stati rilevati fino a un raggio di 12 chilometri. A seguito dell’esplosione, nell’aria si sono dispersi vapori altamente tossici che hanno assunto la forma di una vera e propria nube che ha avvolto completamente la città……

PER LEGGERE L’ARTICOLO COMPLETO CLICCA QUI

Ultime da Esteri

Vai a Inizio pagina