Coronavirus: Spagna, la Catalogna chiude pub e discoteche

in Esteri

Il governo della Catalogna ha ordinato la chiusura di discoteche, locali notturni e pub nell’ambito delle iniziative prese per cercare di contenere una nuova ondata di casi di coronavirus. La nuova misura è entrata in vigore oggi e durerà almeno 15 giorni, riporta il quotidiano El Pais.
    Allo stesso tempo, la Generalitat ha ridotto le ore dei casinò e delle sale giochi, che da oggi rimarranno aperti solo fino a mezzanotte. Alla stessa ora chiuderanno anche i bar ed i ristoranti nei comuni in cui le misure restrittive sono già in vigore, come a Barcellona.
    “La logica è limitare la mobilità e abbiamo già insistito sul fatto che, in alcuni spazi, è più difficile mantenere misure precauzionali. La situazione in Catalogna è complicata e abbiamo poche opportunità e poco tempo per agire”, ha spiegato il segretario alla Sanità, Josep Maria Argimon. Ansa

Ultime da Esteri

Vai a Inizio pagina