Io e Te, clamoroso Pierluigi Diaco: “La mia sessualità. E cosa penso di Giorgia Meloni”, il coraggio di dire tutto

in Politica

Da settimane nel mirino di voci e critiche, Pierluigi Diaco non si sottrae e spesso risponde al fuoco. E il conduttore di Io e Te lo ha fatto anche su Twitter, dove si è sbottonato parlando di se stesso e ha scritto: “La mia sessualità è un dettaglio della mia personalità. Voto centrodestra”. E ancora, ha aggiunto: “Ho una formazione cattolica e di sinistra. Di gentiluomini nella mia giovinezza ne ho conosciuti diversi, tra cui Sandro Curzi Piero Fassino. Poi negli anni, collaborando con Giuliano Ferrara e scrivendo per Il Foglio ho capito il tasso di ipocrisia del mondo culturale di provenienza…”.

Senza troppi filtri e senza ritrosie, Diaco conclude: “La mia sessualità non è una patente di identità ma un dettaglio della mia personalità. Sono unito civilmente, sono cattolico e sono un elettore moderato che vota centrodestra. Posso avere lo stesso rispetto di chi vota a sinistra senza essere tacciato di fascismo? Il buon senso non è né di destra né di sinistra. Del resto Giorgia Meloni, che è prima di tutto mia amica, la vogliamo liquidare come un fenomeno di destra? A me sembra una donna coraggiosa con posizioni anticonvenzionali e affatto ideologiche. Come del resto Salvini. E i loro elettori”, ha concluso Diaco. Vota forse Fratelli d’Italia? Possibile… liberoquotidiano