Pronti a partire per l’Italia: Tunisia ferma barcone con migranti

in Immigrazione

Erano pronti a imbarcarsi per raggiungere l’Italia. In una operazione compiuta nella giornata di ieri, la Guardia costiera della Tunisia ha smantellato parte di un’organizzazione dedita al traffico di esseri umani verso il nostro Paese con base a Sfax. Le investigazioni hanno portato all’identificazione e al successivo arresto dei sette componenti del gruppo e del loro responsabile, bloccando anche una barca pronta a prendere il largo con a bordo un gruppo di tunisini.  Ofcs report, aveva già segnalato le attività dei trafficanti che operano da Sfax, ma con diramazioni in tutto il Paese, che privilegiavano le rotte verso la Sicilia imbarcando i clandestini nei tratti costieri da Bizerta a Gabes e con partenze da Nabeul, Mahdia e Monastir, a seconda degli itinerari fatti percorrere dai trafficanti collegati all’organizzazione. Inoltre, avevamo posto l’accento sulla stretta connessione tra i traffici illeciti di uomini e merci e i network jihadisti operanti nel nord Africa che, oltre che a trarre ingenti profitti dall’organizzazione delle spedizioni, fruiscono dell’opportunità di infiltrare propri uomini diretti in Occidente infiltrandoli tra le centinaia di “aspiranti profughi”.

Arrestato in Tunisia anche un presunto terrorista in procinto di compiere attentati contro turisti occidentali ed obiettivi istituzionali. L’uomo, individuato dall’intelligence tunisina nella zona di grand Tunis e catturato con l’intervento delle forze speciali del Paese nordafricano, è risultato contiguo a una cellula dell’organizzazione islamista “Al Takfir Wal hijra” (anatema ed esilio).  PER CONTINUARE A LEGGERE CLICCA QUI