Platini: “Se confermata corruzione, niente Mondiale al Qatar”

in Sport

Sono parole dure quelle usate da Michel Platini sulle accuse di corruzione mosse contro il Qatar. Se fossero confermate, ha detto, “al Qatar andrebbe revocata l’organizzazione dei Mondiali”. L’ex presidente della Uefa ha, dunque, preso una posizione netta sull’assegnazione del torneo 2022, attualmente oggetto di un’inchiesta. 

In un’intervista rilasciata al quotidiano francese Le Monde, l’ex numero 10 della Juve ha aggiunto: “Ho votato per il Qatar perché sono per l’espansione, lo sviluppo del calcio. Volevo che il Mondiale fosse giocato in tutti i paesi del Golfo, non solo in Qatar. Volevo che si giocasse anche a Dubai e ad Abu Dhabi”. 

Sulle controversie che stanno accompagnando la prossima edizione del Mondiale, come la morte di molti lavoratori nei siti degli stadi, Platini ha aggiunto: “Io ho votato per un paese arabo perché avevano perso diverse volte. Meritavano di avere il Mondiale. Quando voti, fai una scelta basata sulle tue convinzioni, non sai che ci saranno morti nei cantieri”.

Ultime da Sport

Vai a Inizio pagina