Alex Zanardi, i medici: «Lesioni agli occhi». L’autista: «Me lo sono visto davanti in curva»

in Sport

La procura di Siena ha aperto un fascicolo sull’incidente

Condizioni stabili, ma che rimangono ancora gravissime, per Alex Zanardi, ricoverato nel reparto di terapia intensiva dell’ospedale di Siena dopo l’incidente di ieri con l’handbike nei pressi di Pienza durante la staffetta “Obiettivo tricolore” con altri atleti paralimpici; ad assistere il campione ci sono la moglie Daniela, che era al seguito della carovana, e il figlio Niccolò. Ieri al Policlinico Le Scotte Alex Zanardi è stato sottoposto a un intervento neurochirurgico e maxillo-facciale.

I medici: «Lesioni agli occhi»

«Il danno fondamentale rimane quello neurologico, ma in questo momento siamo piuttosto soddisfatti dal quadro clinico. Le fratture craniche e maxillofacciali sono davvero importanti e gravi: ieri è stato eseguito un intervento di craniectomia decompressiva, intervento andato come ci aspettavamo andasse e questo ci dà una buona speranza per i prossimi giorni, ma è difficile sbilanciarsi» ha concluso aggiungendo: «Le conseguenze sulla vista ci possono essere senz’altro e quindi abbiano chiesto consulenze di oculisti perché c’è qualche lesione anche oculare. Il trauma è facciale e quindi ci possono essere lesioni oculari. Ma sarà posibile valutare questo tra qualche giorno, non è possibile dirlo adesso». 

L’autista: «Me lo sono visto davanti in curva, ho sterzato ma invano»

«Se lo è trovato quasi di fronte all’uscita della curva e meno male che è riuscito a dare una sterzata e a buttarsi verso il limitare della corsia. Così l’impatto è stato sul fianco altrimenti sarebbe stato un urto frontale con conseguenze ancora più deleterie». Ricostruisce così la dinamica dell’incidente che ha coinvolto Alex Zanardi, il difensore dell’autista del camion, l’avvocato Massimiliano Arcioni di Grosseto. L’autista è indagato. 

«Il mio assistito – spiega il legale dell’autista – è molto provato e trattandosi di un personaggio così straordinario ha subito ancora di più psicologicamente l’accaduto. Ha rilasciato subito dichiarazioni spontanee al sostituto procuratore poco dopo l’incidente. Poi è stato portato in stato di choc al pronto soccorso». «Confermo – aggiunge Arcioni – che è risultato negativo agli esami tossicologici e all’alcoltest. Inoltre la velocità del camion in quel punto, fatto di tornanti, era molto, molto contenuta». 

Il sindaco di Paenza: «Non avevamo comunicazioni di gare»

«Non avevamo comunicazioni di gare o manifestazioni» e il Comune era stato «informato solo di un saluto istituzionale». Lo ha detto il sindaco di Siena Manolo Garosi a Radio Siena Tv, riferendosi all’incidente che ha coinvolto ieri Alex Zanardi sulla strada provinciale 146 tra Pienza e San Quirico d’Orcia. «Noi non abbiamo avuto comunicazioni di gare di alcun tipo o di manifestazioni», spiega Garosi. «Il Comune era informato solo di un saluto istituzionale ai giardini Dante Alighieri. C’è una indagine in corso, valuterà chi di competenza». 

Il secondo bollettino medico della mattina
In tarda mattinata Sabino Scolletta, direttore del Dipartimento Emergenza Urgenza dell’Aou senese, ha riferito che «attualmente le condizioni del paziente sono stabili, anche se la prima fase successiva all’incidente è stata caratterizzata da una instabilità del quadro clinico generale. Il trauma cranico è apparso da subito molto grave. Fortunatamente non c’è nessuna lesione al torace né addominale». Il prossimo appuntamento con i sanitari, qualora ci fossero novità, sara’ alle 18. 

Scolletta ha ricordato che Zanardi «è stato condotto in terapia intensiva dalla 22 di ieri sera dopo un intervento neurochirugico durato circa tre ore» e che «durante la notte le condizioni si sono via via stabilizzate, anche in maniera importante. I parametri emodinamici, cardiovascolare, intendo la pressione arteriosa e la frequenza cardiaca sono stabili e necessitano di un minimo supporto farmacologico, di questo siamo soddisfatti». Quanto alla situazione neurologica, «è grave e incerta: il paziente è sedato, in coma farmacologico, e questo non ci consente una valutazione più precisa. Tra lunedì e martedì potremo valutare se la situazione neurologica si è evoluta e il paziente può uscire dalla sedazione». 
Il primo bollettino medico della mattina
La Direzione sanitaria dell’Aou senese nel primo bollettino medico diffuso intorno alle 10.30 aveva riferito che “Alex Zanardi, ricoverato dalle 18 di ieri, in gravissime condizioni, al policlinico Santa Maria alle Scotte di Siena, dove è stato sottoposto a un delicato intervento neurochirurgico e successivamente trasferito in terapia intensiva, ha parametri emodinamici e metabolici stabili, è intubato e supportato da ventilazione artificiale, mentre resta grave il quadro neurologico”. ilsecoloXIX

Ultime da Sport

Vai a Inizio pagina