Ora inchiniamoci anche per lui.

in Cronaca


Così è stato ridotto il Carabiniere da un gentiluomo ubriaco durante una rissa. Il militare intervenuto per sedare il parapiglia si è visto accogliere da due pugni in piena faccia.
Ora, sarebbe bello se la politica italiana appoggiasse un ginocchio a terra in favore di un uomo che, per preservare la sicurezza delle nostre piazze, ha rischiato di “non respirare”. Cosa che, per chi vive in un mondo tutto suo, ignora che accade spesso, troppo spesso.
Uomini, padri, figli, mariti che escono di casa e non sanno se rientreranno o in quale stato.
Frustrante, inoltre, è il pensiero di chi affronta dette situazioni ( se non peggio i superstiti), l’incubo risarcitorio che per gli appartenenti alle forze dell’ordine è sempre lento, è sempre poco.
Il fatto è accaduto ad Avezzano. Il militare ricoverato all’Aquila.
Un ginocchio a terra credo lo abbia l’Italia ma non per “rispetto”, ma perché è dura reggere certi colpi.
Nizar

Ultime da Cronaca

Vai a Inizio pagina