Incidente A1 ad Arezzo tra auto e Tir: 4 morti tra cui neonato e bimba. Autostrada chiusa, 10 km di coda

in Cronaca

Gravissimo incidente in Toscana: quattro persone sono morte, tra cui due bambini: uno aveva solo 10 mesi di vita e l’altra è una bambina di 10 anni. Sette persone sono rimaste ferite, e ci sono altri due bimbi. Il tragico sinistro stradale è avvenuto alle 14 sull’autostrada A1tra Arezzo e Monte San Savino, in direzione Sud. In base alle prime informazioni nello scontro sono rimasti coinvolti un mezzo pesante e due auto e i soccorritori stanno lavorando per estrarre le vittime dalle macerie.  

Le vittime sono un neonato di 10 mesi e una bambina di 10 anni. Secondo quanto ricostruito dalla polizia stradale, i due bimbi si trovavano su una monovolume a sette posti, con altre cinque persone. Da una prima ricostruzione la vettura avrebbe tamponato un tir, finendo poi contro un’altra auto. Quattro degli occupanti della monovolume, tra cui due adulti, di nazionalità romena e i due bambini sono morti sul colpo.

I sette feriti, tra cui due minori che sono stati portati in elisoccorso all’ospedale pediatrico Meyer di Firenze. Gli altri sono stati trasferiti agli ospedali di Arezzo e Siena. Al momento resta chiuso il tratto della A1 in direzione Sud, e si registrano 10 chilometri di coda. Due gli elisoccorsi Pegaso intervenuti insieme a un’auto medica e un’ambulanza infermierizzata.  Traffico bloccato su tutto l’asse Firenze-Roma: ci sono dieci chilometri di coda. L’autostrada è al momento chiusa in entrambi i sensi di marcia per consentire i soccorsi. Sul posto polizia stradale, sanitari del 118 con tre ambulanze, due elicotteri e i vigili del fuoco.  Attualmente ci sono 10 km di coda tra Valdarno e Arezzo in direzione Roma.  Gli addetti della Direzione di tronco di Firenze di Autostrade per l’Italia sono stati autorizzati al deflusso dei veicoli in accodamento. È in fase di conclusione l’attivazione dello scambio di carreggiata  per consentire la riapertura del tratto in deviazione sulla carreggiata opposta e concedere al personale intervenuto di completare
le operazioni di soccorso. Per chi si trova il quel tratto autostradale l’uscita obbligatoria è ad Arezzo dove ci sono 3 km di coda. Il rientro a Valdichiana. Il messaggero