Roma, strage di pesci nel Tevere. L’Oipa: «Accertare se sono sversamenti tossici»

in Ambiente

Galleggiavano, a centinaia, senza vita. Impossibile per la volontaria dell’Oipa non notare quei pesci morti nel Tevere nel tratto tra Castel Sant’Angelo e Trastevere: li ha fotografati e avvisato una pattuglia della Polizia di Roma Capitale. Ora l’Oipa chiede alle istituzioni preposte un intervento urgente al fine di accertare le cause all’origine della strage dei poveri animali, anche a tutela della salute pubblica.

«Non abbiamo molti altri indizi – spiega Claudio Locuratolo, coordinatore delle guardie zoofile dell’Oipa Roma –  purtroppo gia in passato ci sono stati questi episodi di questo tipo legati magari a sversamenti, questa mattina abbiamo mandato una richiesta urgente di accertamenti all’Arpa, al dipartimento ambiente di Roma capitale, al gabinetto della sindaca Virginia Raggi, al primo gruppo di Roma capitale e al dipartimento prevenzione della Asl Roma 1».

«Di solito queste morìe possono avvenire dopo forti temporali che però non ci sono stati, la cos dunque è molto sospetta, se sono morti per avvelenamento è il caso di approfondire anche per un problema di salute pubblica. Vorremmo che qualcuno accertasse quel che è successo, se una sostanza tossica ha causato la morte di centinaia di pesci, è necessario un intervento urgente delle autorità competenti in modo affettuare campionamenti». ilmessaggero
Ieri mattina, pattuglie del Reparto Tutela Tevere della polizia locale di Roma capitale, di servizio per monitoraggio lungo il fiume, hanno avvistato in diversi punti pesci morti, notati anche da alcuni cittadini che hanno segnalato la cosa agli agenti durante la fase di ricognizione, avvenuta anche con l’ausilio della Fluviale. Nel corso dell’ispezione lungo il fiume gli agenti hanno potuto accertare la presenza di un cospicuo numero di pesci morti nel tratto compreso tra il Ponte della Musica e Ponte Pasa. Pertanto le pattuglie hanno interessato immediatamente gli organi competenti, per avviare le analisi del caso e risalire alle possibili cause di questa morìa che saranno eseguite dalla Asl Roma 1 servizio profilassi. Intanto il Reparto Tutela Tevere della polziia locale ha dato avvio agli opportuni accertamenti per escludere eventuali sversamenti di sostanze nel Tevere che potrebbero aver provocato la morte degli animali ma al momento tutto è negativo. Occorrerà attendere i test da parte degli uffici sanitari.
 

Tags:

Ultime da Ambiente

Vai a Inizio pagina