Dl Imprese: approvato con voto di fiducia con 310 sì, 228 no e 1 astenuto. Ora passa al Senato

in Politica

La fiducia al Dl Imprese è arrivata dall’Aula della Camera con 310 voti a favore, 228 contrari e 1 astenuto. Erano presenti 539 deputati, la maggioranza era fissata a quota 270. Il voto si è svolto con appello nominale e con ripetuti inviti rivolti ai deputati a mantenere le distanze prima e dopo le operazioni di voto. Adesso per l’approvazione definitiva bisognerà attendere il passaggio nell’Aula del Senato che inizierà ad esaminare il Dl Imprese a partire dal prossimo 3 giugno. Lo ha stabilito la conferenza dei capigruppo. Fino al 5 giugno – ha annunciato all’Aula il presidente Elisabetta Casellati – il calendario dei lavori prevede anche l’esame delle mozioni sull’attivazione dei test sierologici per il coronavirus. Il 4 giugno avrà infine luogo il question time.  Deputati indisciplinati Deputati indisciplinati durante la “chiama” per il voto di fiducia al governo sul Dl Imprese. Il presidente di turno, Fabio Rampelli, ha richiamato più volte i parlamentari al rispetto delle regole anti coronavirus. “Tutti vogliamo rappresentare  un esempio per gli altri cittadini – ha detto -. Le regole prevedono che vadano portate le mascherine e che ci sia distanziamento di almeno un metro. Quindi chi sta parlando o si allontana o, se vuole rimanere, può parlare distanziandosi. Non voglio fare come a scuola, chiamandovi uno per uno”. Abi: 377.000 domande a Fondo garanzia per 17 miliardi L’Abi rileva che prosegue la crescita delle domande di finanziamenti trasmesse dalle banche al Fondo di garanzia che ieri, 25 maggio, hanno superato i 17 miliardi di finanziamenti richiesti con oltre 377 mila domande, di cui 341 mila fino a 25 mila euro che hanno superato i 7 miliardi di finanziamenti richiesti. L’Abi sottolinea in una nota che quando entrerà in vigore, con gli emendamenti finora approvati, la legge di conversione del Decreto legge 8 aprile, saranno semplificate le procedure delle domande di garanzia a Sace e al Fondo di garanzia. rainews

Ultime da Politica

Vai a Inizio pagina