CORONAVIRUS E PROSTITUZIONE

in Opinione

di Giuseppe Silvaggio

“Triste è la realtà di oggi, inconcepibile quella futura“. È questa la sintesi e il succo di pensiero di una citazione antica quanto il mondo, veritiera, reale, cruda, che si confà alla tragica situazione dei nostri giorni. Una situazione che regala sfiducia, paura, terrore, crisi economica ed esistenziale, perdita di lavoro, confusione, stesura di decreti a più mani.

In questo contesto si colloca, e nessuno ne parla, la problematica della prostituzione, che vede una miriade di ragazze provenienti da nazioni diverse, esercitare su strade e in luoghi chiusi, con rischi per la propria salute e incolumità. Mi domando allora perché il governo abbia del tutto ignorato il fenomeno nell’avvio della cosiddetta “Fase 2” anti-Covid. Nel suo decreto non ci sono infatti linee guida in materia di prostituzione, niente precauzioni da prendere, avvertimenti.

Le varie task force di esperti ascoltati dall’esecutivo hanno discusso di tutto e di più, ma nessuna attenzione alla questione, che invece richiederebbe la riapertura di un dibattito sull’opportunità di consentire l’esercizio legale e regolato, di tale attività.

Il virus si trasmette quando meno te lo aspetti e si propaga attraverso persone insospettabili. Si faccia presto, prima che sia troppo tardi. Bisogna portare avanti dei progetti di legge che risolvano in maniera chiara e definitiva il problema “prostituzione”, ancor più vista l’emergenza legata alla pandemia.

Resto fiducioso nel futuro, confidando nella forza tipica di noi liberi cittadini italiani, che vogliamo e crediamo in un “vero cambiamento”, e nell’operato di realtà come l’Associazione delle Donne in Italia (ACMID), da anni in prima linea nella lotta alla violenza contro le donne e nella promozione dei loro diritti, come quello alla salute, soprattutto nella fase delicata che il Paese sta oggi attraversando.

Ultime da Opinione

Cuore e Covid

di Luigia Aristodemo Il prof. Ciro Indolfi, attuale presidente della Società Italiana
Vai a Inizio pagina