Coronavirus: mascherine per bambini obbligatorie dai 6 anni

in Salute

In vista del 4 maggio si delinea meglio l’obbligo delle mascherine che riguarderà il territorio nazionale (salvo misure più restrittive assunte dalle varie Regioni).

Cosa prevede il decreto 

L’articolo del DPCM del 26 aprile recita a proposito: «Ai fini del contenimento della diffusione del virus COVID-19, è fatto obbligo sull’intero territorio nazionale di usare protezioni delle vie respiratorie nei luoghi chiusi accessibili al pubblico, inclusi i mezzi di trasporto e comunque in tutte le occasioni in cui non sia possibile garantire continuativamente il mantenimento della distanza di sicurezzaNon sono soggetti all’obbligo i bambini al di sotto dei sei anni, nonché i soggetti con forme di disabilità non compatibili con l’uso continuativo della mascherina ovvero i soggetti che interagiscono con i predetti. 3. Ai fini di cui al comma 2, possono essere utilizzate mascherine di comunità, ovvero mascherine monouso o mascherine lavabili, anche auto-prodotte, in materiali multistrato idonei a fornire una adeguata barriera e, al contempo, che garantiscano comfort e respirabilità, forma e aderenza adeguate che permettano di coprire dal mento al di sopra del naso.

Alcune regole 

Le mascherine per bambini rispondono agli stessi criteri di quelle per adulti (QUI l’ultimo articolo del Corriere Salute in merito) solo che dovrebbero essere di taglia più piccola perché un requisito essenziale per l’efficacia della protezione è proprio la completa aderenza al viso. Inoltre il bambino non dovrebbe mai toccarle sul davanti, nemmeno quando le si toglie (come deve fare l’adulto). L’Associazione Culturale Pediatri (ACP) rivolge agli utenti qualche consiglio: «Per essere protettiva e sicura, la mascherina deve coprire bene naso e bocca e raccordarsi all’orecchio. Prima di indossare la mascherina bisogna lavarsi bene le mani, per almeno 20 secondi. Non vanno indossate quando si mangia o si beve. Vanno tolte rimuovendo prima il raccordo dietro le orecchie e poi sul davanti. In casa, se non ci sono malati, le mascherine non sono necessarie, così se un bambino è all’aria aperta a giocare e riesce a mantenere una distanza di almeno 2 metri dagli altri. La mascherina va indossata invece in luoghi in cui i bambini potrebbero avere difficoltà a rispettare una distanza di sicurezza, come in farmacia, nei negozi o dal dottore. Per gli adulti le dimensioni di una mascherina sono circa 15cmx 30 cm; per un bambino 12×25 cm in media, considerando l’età e il fatto che la mascherina deve aderire bene al volto del bambino e coprire in sicurezza bocca e naso. Corriere

Ultime da Salute

Vai a Inizio pagina