La Costa Diadema non può attraccare a Civitavecchia: “Troppi contagi, rischiamo l’emergenza”

in Salute

La Costa Diadema non può attraccare nel porto di Civitavecchia e si ferma a Piombino. Ad avanzare la richiesta il sindaco Ernesto Tedesco: “Troppi contagi da coronavirus, rischiamo l’emergenza”. Sono in corso le procedure di sbarco della Costa Victoria, centinaia i turisti trasferiti negli hotel di Roma.

Civitavecchia mantiene alta l’attenzione sull’emergenza coronavirus e sugli sbarchi delle navi da crociera al porto, che ancora viaggiano nel Meditterraneo. La Costa Diadema non ha attraccato, ma si è fermata a Piombino, in Toscana, come ha reso noto il sindaco Ernesto Tedesco, che si è opposto a nuovi arrivi di navi e turisti ed equipaggi, data la situazione di difficoltà che si trova a gestire la città, dove la Asl Roma 4 ieri registrava 136 casi accertati, di cui 2 guariti e 13 decessi, e dove l’attenzione resta alta nei confronti dei due cluster riconducibili all’ospedale e dell’Rsa Madonna del Rosario. “La nostra città sta già facendo la sua parte in questa emergenza, senza tirarsi indietro, con coraggio e senso di responsabilità, ognuno faccia la sua parte” ha scritto Tedesco in un post pubblicato su Facebook. roma.fanpage.it


Ultime da Salute

Vai a Inizio pagina