Coronavirus, 31 Marzo 2020 dati giornalieri con percentuali di incremento giornaliero (Fonti: Protezione Civile e Ministero dell’Interno)

in Salute


di Amedeo Gentile

Covid-19

Raggiunto il picco, l’indice di trasmissione del virus è vicino a 1″
LʼOms: “Si poteva chiudere 15 giorni prima”. La protesta della Croce Rossa: “Soccorritori trattati come untori, ora basta”. Il Viminale: “Sì alla camminata genitore-figlio, no al jogging”

Siamo arrivati al picco dell’epidemia di coronavirus, ora dobbiamo scendere”. Lo ha detto il presidente dell’Iss, Silvio Brusaferro, aggiungendo che l’indice di trasmissione del virus, il cosiddetto R con zero, “è vicino all’uno”. In Italia le vittime totali salgono a 12.428, con un aumento di 837 in un giorno. I casi positivi sono 77.635 (+2.107), mentre i guariti sono 15.729 (+1.109).

Siamo ancora lontani dalla soluzione, poiché come possiamo vedere dai grafici ed in particolare dalla tabella allegata, negli ultimi 6 giorni ci sono stati:
31.406 Positivi al virus
20.114 Contagiati
6.367 Guariti
4.925 Deceduti
Numeri che fanno capire quanto sia importante rimanere in casa e rispettare assolutamente le indicazioni del Governo.

Viminale: sì alla camminata genitore-figlio, no al jogging
E’ “da intendersi consentito, a un solo genitore, camminare con i propri figli minori in quanto tale attività può essere ricondotta alle attività motorie all’aperto, purché in prossimità della propria abitazione”. E’ quanto prevede una nuova circolare inviata dal Viminale ai prefetti per “chiarimenti” sui divieti di assembramento e spostamenti. L’attività motoria “generalmente consentita”, precisa il testo, “non va intesa come equivalente all’attività sportiva (jogging)”. Possibile invece camminare “in prossimità della propria abitazione”.

Scoperta una nuova via d’entrata nella cellula
Scoperta una nuova strada usata dal coronavirus per entrare nella cellula umana, oltre a quella già nota del recettore Ace2. Si tratta del recettore dell’acido sialico, presente nei tessuti delle alte vie aeree e usato allo stesso scopo anche dal virus della Mers. Una volta entrato, per replicarsi si serve di diverse proteine tra cui alcune in comune con il virus dell’Hiv. Lo spiegano due studi dell’Istituto italiano di tecnologia pubblicati su Arxiv. La scoperta apre a nuove ipotesi sulla sua contagiosità e possibili farmaci da usare.

CONTROLLI E DENUNCE
Prosegue l’impegno delle Forze di Polizia per verificare l’applicazione delle disposizioni per il contenimento della diffusione del Covid-19 e nonostante l’entrata in vigore del nuovo regime sanzionatorio e delle più stringenti misure, ben 6.348 persone sono state denunciate nella giornata di ieri.
Nella giornata di lunedì 30 marzo sono state controllate 222.450 persone e 88.611 esercizi commerciali e attività. Dall’11 al 30 marzo 2020 sono state controllate complessivamente 3.449.291 persone e 1.566.961 esercizi commerciali.
Le persone sanzionate in via amministrativa per i divieti sugli spostamenti sono state ieri 6.348; le persone denunciate per false attestazioni nell’autodichiarazione sono state 94 e quelle denunciate per violazione della quarantena 15.
I titolari di esercizi commerciali sanzionati sono stati 145 e 22 i provvedimenti di chiusura delle attività.
Ricordiamo a tutti che con l’entrata in vigore del decreto legge n.19/2020, pubblicato ieri sulla Gazzetta Ufficiale, è efficace il nuovo sistema sanzionatorio previso all’art.4, che tra l’altro, prevede, nelle ipotesi di mancato rispetto delle misure di contenimento del contagio da coronavirus, l’applicazione, salvo che il fatto costituisca reato, della sanzione amministrativa del pagamento di una somma da euro 400 a euro 3000. Pertanto, non si applicano più le sanzioni contravvenzionali precedentemente previste dall’art. 650 c.p.
Il nuovo regime sanzionatorio riguarda anche alle violazioni commesse alla data di entrata in vigore del decreto legge ma, in tali casi, le sanzioni amministrative sono applicate nella misura minima ridotta alla metà.
Ultimo aggiornamento: 31 marzo 2020, ore 13:24 (Fonte Ministero dell’Interno)

Ultime da Salute

Vai a Inizio pagina