Per vincere bisogna saper fare

in Politica

Le catastrofi e le emergenze in generale, sia di origine antropica che naturale, per impostazione predefinita, sono eventi caotici che implicano un ambiente di confusione, interruzione e interruzione dei servizi. Definendo SOP’S (Standard Operating Procedure) organizzate, studiate e pianificate, si è capaci di anticipare e proiettarsi in avanti per poter sviluppare un processo decisionale capace di generare risultati migliori. Questo in qualche modo rafforza la resilienza di una comunità e consente alla stessa di riprendersi meglio e tornare alla normalità qualora colpita in qualche modo da un evento.In mancanza di SOP’S (Standard Operating Procedure) organizzate e costruite ad hoc, sia gli enti periferici che la gestione centrale delle emergenze rimangono impreparati e non sono in grado di interfacciarsi operativamente. Il coordinamento deve comprendere tutti affinché ognuno sia in grado di sapere esattamente cosa fare. È sempre necessario uno sforzo collaborativo da parte di tutti, soprattutto dei professionisti che devono operare all’unisono, mettendo da parte sterili e stupidi individualismi, ma adeguandosi in maniera aderente. Personalmente ritengo che sia indispensabile che le procedure per la gestione di qualsiasi tipo di emergenza o intervento vengano adottate e diventino uno strumento efficace per tutti, e solo se tutti ricevono un addestramento specializzato a più livelli. Quindi è indispensabile un’importante attività, oltre a quella addestrativa, basata sull’awareness (consapevolezza) per far capire i rischi alle comunità, per evitare di esporle. Segue su https://www.stamsolutions.com/per-vincere-bisogna-saper-fare/