Coronavirus a Roma, tre morti: uno è ufficiale dell’esercito. Nel Lazio 50 nuovi casi, 35 a Roma

in Roma/Salute

Coronavirus a Roma. Si registrano tre nuovi decessi. Al Sant’Eugenio è morto un paziente di 79 anni. Mentre al Policlinico Umberto I è deceduto un paziente di 57 anni con Covid-19. Ne dà notizia l’assessorato alla Salute della Regione Lazio sul suo profilo social.Ed è morto ieri anche un ufficiale superiore dell’Esercito che prestava servizio al Segretariato Generale della Difesa a Roma: il militare è risultato positivo al primo tampone del coronavirus. Lo si apprende dal ministero della Difesa. L’ufficiale si trovava a casa per problemi di salute. Aggravatosi improvvisamente e trasportato d’urgenza con un’ambulanza, è morto durante il trasporto. «Gli ambienti di lavoro – sottolineano alla Difesa – sono stati già sanificati secondo le norme vigenti e presso il Segretariato Generale è stata già applicata massivamente la modalità di lavoro dello smartworking». I casi nel Lazio. Rispetto a ieri nel Lazio si registrano 50 nuovi casi positivi al Covid-19, ma c’è anche un incremento delle persone uscite dalla sorveglianza che sono 411, ovvero che hanno terminato la quarantena. È quanto emerge dal report delle Aziende sanitarie locali del Lazio, reso noto al termine della task force dei direttori generali della Asl che si tiene in teleconferenza con l’assessore regionale della Sanità e integrazione sociosanitaria Alessio D’Amato. Nel Lazio ci sono, in totale 5.074 persone in sorveglianza domiciliare, oltre 400 ne sono usciti da ieri e 210 persone positive al covid-19, solo oggi 50 casi in più.Nel dettaglio, nella Asl Roma 1 ci sono 279 persone in sorveglianza domiciliare, 83 meno di ieri. Quattro nuovi casi positivi per un totale di 7. Da martedì 17 marzo ci saranno 8 posti letto in più di pneumologia.Nella Asl Roma 2 ci sono 949 persone in sorveglianza domiciliare perchè 49 ne sono uscite. Undici nuovi positivi al covid-19, per un totale di 36 persone con il coronavirus. All’ospedale Sant’Eugenio è morto un uomo di 79 anni. Dal 18 marzo sarà attivato il laboratorio per i test covid-19.Nella Asl Roma 3 ci sono 99 persone in sorveglianza domiciliare, 9 nuovi casi positivi, per un totale di 12Nella Asl Roma 4 ci sono 75 persone in sorveglianza domiciliare. Quindici casi positivi al covid-19, di cui sette nuovi positivi sono di oggi. È morta una donna di 82 anni che proveniva dalla Rsa di Civitavecchia, trasferita poi allo Spallanzani.Nella Asl Roma 5 ci sono 1.197 persone in sorveglianza domiciliare. Si registrano 4 nuovi casi positivi al coronavirus, per un totale di 17. Un paziente di Castel Madama è guarito.Nella Asl Roma 6 ci sono 726 persone in sorveglianza domiciliare e 34 casi positivi al coronavirus, nessun nuovo caso oggi.Nella Asl di Latina ci sono 1.175 persone in sorveglianza domiciliare e 2 casi positivi al covid-19 che si aggiungono ai 47 di ieri. Dal 12 marzo saranno disponibili ulteriori 12 posti di malattie infettive.Nella Asl di Frosinone, invece, ci sono 303 persone in sorveglianza domiciliare. Ci sono 12 nuovi positivi al covid-19, per un totale di 30. Domani saranno attivati ulteriori 4 posti di pneumologia a Cassino.Nella Asl di Viterbo ci sono 111 persone in sorveglianza domiciliare. Un nuovo caso positivo, per un totale di 7. Dal 13 marzo saranno implementati 4 posti letto di terapia intensiva e dal 14 marzo altri 14 posti letto in malattie infettive.Nella Asl di Rieti ci sono 160 persone in sorveglianza domiciliare. Nessun nuovo positivo. Restano quindi in tre ad avere il coronavirus. Il 16 marzo saranno attivati 11 posti di terapia intensiva.Per quanto riguarda le aziende ospedaliere, al Sant’Andrea il 20 marzo saranno attivati ulteriori 20 posti di terapie intensive, all’ospedale San Giovanni da oggi sono disponibili ulteriori 4 posti di terapia intensiva, al Policlinico Umberto I è morto un paziente di 57 anni, al Policlinico Tor Vergata domani saranno attivati ulteriori 8 posti di terapia intensiva e dal 17 marzo ne saranno attivati ulteriori 16. Al Policlinico Gemelli da lunedì mattina saranno attivi 21 posti di terapia intensiva e 28 posti di malattie infettive al Covid 2 Hospital. All’Ares 118 domani mattina sarà attivata una seconda centrale per il numero verde dedicato al covid-19 800.118.800; Infine, l’ospedale Pediatrico Bambino Gesù da oggi sarà presente nella riunione in teleconferenza con i direttori generali delle Asl coordinata dall’assessore Alessio D’Amato.Ecco il bollettino medico dello Spallanzani. «I pazienti Covid-19 positivi sono in totale 88. Di questi 15 che necessitano di supporto respiratorio. Il quadro clinico è stabile o in netto miglioramento per alcuni». Dai dati emerge che oggi ci sono 15 casi in più rispetto a ieri, quando i pazienti contagiati erano 73. «I pazienti in osservazione – prosegue il bollettino – sono 15». Il messaggero