CORONAVIRUS, 80 CHILOMETRI DI TIR IN ‘FUGA’ VERSO IL BRENNERO

in Attualita'

Nel corso del pomeriggio sull’autostrada del Brennero si è formato un lungo serpentone di tir in ‘fuga’ dall’Italia. Si registrano rallentamenti e code a tratti tra Bolzano e il confine su una lunghezza di 80 chilometri. In Alto Adige sono state chiuse al traffico le strade dolomitiche di Passo Gardena e Passo Sella per limitare ulteriormente gli spostamenti.

Austria notifica all’Ue ripristino controlli frontiere
Il ministero degli Interni austriaco ha notificato alla Commissione Ue il ripristino temporaneo dei controlli interni di frontiera. È quanto apprende l’Ansa a Bruxelles dalla Rappresentanza austriaca presso l’Ue. Non si tratta, precisano le fonti, di una richiesta di sospensione di Schengen ma di una comunicazione relativa alle misure adottate oggi.

Coldiretti: Italia isolata, a rischio 44 mld di export agroalimentare
Con l’Italia  isolata a rischio 44,6 miliardi di esportazioni  agroalimentari a causa dei vincoli alle frontiere, delle  difficoltà logistiche e al calo della domanda estera spesso  favorita da strumentalizzazioni e concorrenza sleale. Così la Coldiretti in relazione al moltiplicarsi dei limiti alle  frontiere per l’emergenza Coronavirus. “La stretta al  Brennero dell’Austria è la più pericolosa con circa i due  terzi (63%) delle esportazioni agroalimentari italiane che –  precisa la Coldiretti – interessano i Paesi Ue con la  Germania principale partner con 7,2 miliardi. Ma limitazioni  ai passaggi transfrontalieri sono state decise a nord anche  dalla Svizzera, che ha deciso di chiudere alcuni valichi di  collegamento con l’Italia mentre a est coinvolgono due  tradizionali porte di passaggio delle merci Made in Italy  verso l’Europa orientale, come la Slovenia sulla sua  frontiera terrestre e la Croazia che ha sospeso i  collegamenti via mare fra Ancona e Spalato”. Ansa

Tags:

Ultime da Attualita'

Vai a Inizio pagina