Coronavirus ultime notizie: scuole nel nord Italia verso la chiusura fino al 7 marzo. In Italia 888 contagiati, 21 i morti

in Politica/Salute

Sono 822 i contagiati in Italia per il Coronavirus. I dati sono del commissario straordinario Angelo Borrelli. Il numero tiene conto anche delle 21 vittime – 4 in più – e dei pazienti guariti. Primo caso di una persona residente nel Lazio, una donna di Fiumicino che tuttavia era stata a Bergamo. Nel lodigiano, è allerta ospedali con 51 nuovi ricoveri. Oggi sarà dimesso dallo Spallanzani Niccolò, il 17enne bloccato per duevolte in Cina a causa della febbre. Da lunedì invece riaprono al pubblico gli uffici delle Poste nella ‘zona rossa’

Nel testo del decreto la norma per non perdere l’anno scolasticoIl Consiglio dei ministri ha approvato il decreto con gli aiuti all’economia nelle zone colpite dal coronavirus. «I territori interessati ora possono ripartire e anche l’Italia», dice il sottosegretario alla presidenza del Consiglio Fraccaro. Nel testo anche la norma del ministero dell’Istruzione che deroga al limite di 200 giorni minimi per considerare valido l’annoscolastico. In un decreto del presidente del Consiglio anche la divisione in tre colori delle zone del contagio, graduando così le misure da attuare nei diversi casi.

Scuole nel nord Italia verso la chiusura fino al 7 marzoLa decisione sulla riapertura o meno delle scuole arriverà solo oggi ma si va verso una ulteriore chiusura per altri sette giorni, fino a sabato 7 marzo, come già hanno annunciato le università di Lombardia e Piemonte. Il contagio specie in Lombardia, Veneto e Emilia-Romagna ha un’evoluzione ancora troppo veloce e l’Organizzazione mondiale della sanità ha alzato il livello di rischio globale. Ilsole24ore