Coronavirus in Italia, come ci vedono gli altri Paesi europei

in Esteri

Cè preoccupazione in Europa per il crescente numero di casi di Coronavirus nel Nord Italia. Nessun Paese per ora ha ufficialmente bloccato l’ingresso dei cittadini provenienti dalle zone dei focolai (Lombardia e Veneto), ma sono allo studio misure per rafforzare i controlli. Sul sito della Farnesina – viaggiaresicuri.it – c’è la lista aggiornata dei Paesi che hanno già adottato provvedimenti. Abbiamo sentito i colleghi delle nostre redazioni europee per capire quale sia la percezione di quel che sta avvenendo in Italia e non solo.

FranciaSoprattutto per via della frontiera aperta con l’Italia, c’è ansia in Francia per la possibilità che persone contagiate arrivino nel Paese. Per ora, le autorità locali hanno invitato all’isolamento chi è stato nelle zone colpite dall’epidemia. I principali quotidiani d’Oltralpe parlano di una “inquietudine” generalizzata e ipotizzano che nella capitale, ma anche nelle altre città del Paese, possano essere messe in campo misure preventive simili a quelle italiane. D’altra parte, però, la preoccupazione per la situazione al confine con l’Italia è parecchia e Parigi s’interroga sulla necessità o meno d’introdurre misure più restrittive.

SpagnaL’epidemia di coronavirus è seguita con la massima attenzione sui principali siti di informazione spagnoli. Giornali come El País, La Vanguardia o El Mundo hanno offerto una copertura speciale in diretta, e le televisioni hanno aggiornamenti quasi costanti. I media spagnoli stanno ora concentrando la loro attenzione sulle persone isolate nell’hotel di Tenerife dove ha soggiornato la coppia di turisti italiani, marito e moglie, affetta da coronavirus. Alla luce degli ultimi casi, il governo – nelle parole della ministra del Turismo Reyes Maroto, ha annunciato l’attivazione di un protocollo di salute pubblica per alberghi, aeroporti, stazioni e per tutti i luoghi affollati. Ribadendo, in ogni caso, come la Spagna resti una “destinazione sicura” e che i casi “sono ancora pochi”.Gran BretagnaAnche le autorità del Regno Unito hanno rivolto un appello a coloro che arrivano dal Nord Italia ad auto-isolarsi. Sulla stampa britannica è dedicato ampio spazio all’epidemia e si raccontano nel dettaglio tutte le misure adottate nelle regioni settentrionali del nostro Paese, come la cancellazione degli eventi, la chiusura di scuole, cinema, teatri e locali notturni.

SveziaIl governo svedese sta seguendo gli sviluppi in Italia e ha parlato di un “rischio serio per la salute pubblica”. In particolare, la preoccupazione è che i turisti svedesi in vacanza in Italia possano contrarre il virus e tornare nel Paese, in cui a oggi c’è stato solo un caso confermato di coronavirus. Le autorità locali stanno introducendo test medici a coloro che rientrano dal Nord Italia ma anche da Cina, Corea del Sud e Iran. Anche i media svedesi sono rimasti molto colpiti da come il Nord Italia, e Milano in particolare, siano stati profondamente condizionati dall’epidemia.GermaniaLa stampa tedesca dedica tantissimo spazio all’emergenza coronavirus in Italia. Oltre ad aggiornare costantemente i numeri di contagi e vittime, molti articoli parlano del possibile impatto sulla Germania. I più critici accusano il ministro della Salute Jens Spahn di sottostimare il possibile pericolo per il Paese. Ci sono poi molti articoli sulla situazione del tutto eccezionale nel Nord Italia. “Come il coronavirus paralizza Milano“, dice il titolo di un articolo della FAZ. Altre testate hanno dato rilievo ai ritardi nelle riprese del film ‘Mission Impossible 7’ a Venezia, mentre molti siti di notizie hanno dato risalto alle accuse del premier Giuseppe Conte nei confronti delle autorità regionali Lombarde, come per esempio Der Spiegel.

DanimarcaIn Danimarca si parla dell’epidemia di coronavirus in Italia anche per motivi calcistici, dopo il trasferimento all’Inter del giocatore della nazionale Christian Eriksen. Con il rinvio della partita contro la Sampdoria e l’annuncio che si terranno i prossimi match a porte chiuse, l’emergenza italiana sta avendo un grande rilievo sulla stampa locale anche per la parte sportiva e calcistica in particolare.PoloniaIn Polonia si attueranno controlli su tutti i passeggeri in arrivo dal Nord Italia. I servizi sanitari locali hanno invitato i cittadini a non visitare l’Italia e il console a Milano ha rivolto un appello ai polacchi già presenti nel nostro Paese a evitare luoghi affollati. Upday