Coronavirus, Alto Adige e Trentino attendono un’ordinanza nazionale

in Esteri

«Siamo in contatto con il governo centrale per poter adottare entro breve l’ordinanza nazionale. Abbiamo chiesto al governo l’elaborazione di un’ordinanza tipo per evitare approcci diversi. Ci saranno approcci diversi a seconda delle zone in cui si sono verificati focolai e dove questi non ci sono. Di conseguenza le misure che abbiamo adottato saranno superate da questa nuova ordinanza». Lo ha detto il governatore dell’Alto Adige, Arno Kompatscher, nel corso dell’incontro a Bolzano con i presidenti del Tirolo, Gunther Platter, e del Trentino, Maurizio Fugatti.

«Quello di oggi è stato un importante incontro di coordinamento in modo da utilizzare gli stessi standard in Tirolo,Trentino e Alto Adige. Tutto va visto a seconda della situazione che si evolve ogni giorno, ma non ci sono motivi che giustifichino panico o psicosi di massa perché siamo preparati», ha sottolineato Kompatscher.

«Quella di oggi è una forma di condivisione importante dei territori dell’Euregio, dove vengono seguiti protocolli conformi. Con Bolzano siamo in stretto contatto ma adesso, come richiesto dal presidente Platter, è opportuno portare il confronto a livello euro regionale per strategie comuni», ha detto il il governatore della Provincia autonoma di Trento, Maurizio Fugatti. ansa