Coronavirus, volo Alitalia con 300 persone a bordo bloccato a Mauritius: “Rimpatrio o isolamento”

in Esteri/Salute

Un volo Alitalia decollato questa mattina da Roma è stato fermato subito dopo l’atterraggio a Mauritius, isola dell’Oceano indiano, a causa dell’emergenza da Coronavirus. A bordo dell’aereo ci sono trecento persone, stando a quanto riporta Il Corriere della Sera. Le autorità locali, infatti, a causa della diffusione dell’infezione nel nostro Paese, dove i casi di contagio hanno sfondato quota duecento, hanno detto che l’ingresso nel Paese è possibile solo se accettano un periodo di quarantena, da fare in due ospedali della Capitale. L’alternativa è rientrare subito in Italia, senza sbarcare, e a bordo dello stesso aereo con il quale sono arrivati.

Intanto, alla Farnesina, in seguito alla decisione delle autorità dell’isola, è in corso un tavolo di crisi per sbloccare la situazione a bordo del volo coinvolto. Intanto, stando alle prime informazioni disponibili, dopo un primo esame le autorità locali hanno deciso di lasciare a bordo dell’aereo solo i passeggeri provenienti da Lombardia e Veneto. Tutti gli altri, provenienti dalle regioni italiane considerate “non a rischio”, possono sbarcare, senza obbligo di quarantena. fanpage

 

Ultime da Esteri

Vai a Inizio pagina