Antiriciclaggio: da Bankitalia le nuove disposizioni per l’adeguata verifica della clientela

in Economia

E’ stato pubblicato il provvedimento della Banca d’Italia che stabilisce le nuove disposizioni in materia di adeguata verifica della clientela per il contrasto del riciclaggio e del finanziamento del terrorismo. Le norme entreranno in vigore il 28 agosto 2019 ed i destinatari dovranno adeguarsi alle stesse a partire dal 1° gennaio 2020. Inoltre, al primo contatto utile e comunque entro e non oltre il 30 giugno 2020, i destinatari dovranno richiedere ai clienti acquisiti prima dell’entrata in vigore delle disposizioni, i dati e i documenti identificativi eventualmente mancanti.

Pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 189 del 13 agosto 2019 il provvedimento 30 luglio 2019 della Banca d’Italia recante: “Disposizioni in materia di adeguata verifica della clientela per il contrasto del riciclaggio e del finanziamento del terrorismo.”
Il provvedimento da attuazione, in linea con la normativa europea, a:
– le previsioni in materia di adeguata verifica della clientela (recepimento della direttiva (UE) n. 2015/849 cd. quarta direttiva antiriciclaggio);
– gli orientamenti congiunti delle autorità di vigilanza europee sulle misure semplificate e rafforzate di adeguata verifica della clientela e sui fattori che gli enti creditizi e gli istituti finanziari dovrebbero prendere in considerazione nel valutare i rischi di riciclaggio e finanziamento del terrorismo associati ai singoli rapporti continuativi e alle operazioni occasionali.
Le disposizioni entreranno in vigore il 28 agosto 2019 (decorsi 15 giorni dalla pubblicazione nella Gazzetta) ed i destinatari devono adeguarsi alle nuove disposizioni a partire dal 1° gennaio 2020.
Entro enon oltre il 30 giugno 2020 dovranno essere richiesti, ai clienti acquisiti prima dell’entrata in vigore delle disposizioni, al primo contatto utile, i dati e i documenti identificativi eventualmente mancanti. ipsoa

Ultime da Economia

Vai a Inizio pagina