Terroristi di ritorno, Johnson vuole leggi speciali

in Editoriale/Terrorismo

di Souad Sbai

Boris Johnson è uno che non molla. Lo ha dimostrato con la Brexit e c’è da scommettere che riuscirà anche nel suo intento d’introdurre una legislazione speciale volta a bloccare il rilascio automatico di detenuti condannati per terrorismo prima che scontino per intero la condanna. Il provvedimento è attualmente all’esame del Parlamento inglese e l’obiettivo del Premier è quello di ottenerne l’approvazione entro la fine del mese di febbraio, per impedire che altri terroristi vengano rilasciati secondo la regolamentazione vigente e possano quindi compiere attentati. I soggetti interessati sono una cinquantina, mentre quelli che negli ultimi 7 anni hanno beneficiato di sconti di pena sono circa 160.

 

Johnson aveva proposto la riforma già in seguito ai tre morti…..

PER LEGGERE L’ARTICOLO INTEGRALE CLICCA QUI 

 

Ultime da Editoriale

Vai a Inizio pagina