Violenza sessuale a San Giovanni: ragazzina di 13 anni palpeggiata nel negozio di fotocopie

in Cronaca

L’ha attirata con una scusa in un angolo del negozio nel quale era entrata per fare delle fotocopie e l’ha palpeggita pesantemente tentando una violenza sessuale. Vittima una ragazzina di appena 13 anni, riuscita poi a divincolarsi dalla presa del maniaco ed a rifugiarsi a casa, da dove poi i genitori hanno chiamato la polizia.

Le molestie sono accadute nel pomeriggio dello scorso giovedì 6 febbraio quando l’adolescente è andata a fare delle fotocopie in un internet point che si trova poco distante da piazza Re di Roma, a San Giovanni. Entrata nell’esercizio commerciale la ragazzina è stata però attirata dal gestore del negozio in una stanza appartata dove sono presenti le fotocopiatrici. Poi l’incubo, prima con delle molestie e delle avances verbali e poi con dei veri e propri palpeggiamenti.

Sotto choc, con l’uomo intenzionato ad approfittare di lei, la 13enne è riuscita a scappare dal negozio e si è rifiugiata in casa dove ha poi raccontato quanto accaduto ai genitori. L’adolescente è stata quindi accompagnata all’ospedale San Giovanni Addolorata in codice giallo con alcune escoriazioni e visibilmente provata a causa dello stato d’ansia provocatogli dalla violenza subita.

Chiamata la polizia gli agenti sono quindi andati all’internet point dove hanno trovato il presunto molestatore. Accompagnato negli uffici del commissariato San Giovanni l’uomo è stato quindi identificato in un cittadino del Bangladesh di 46 anni ed arrestato con l’accusa di violenza sessuale aggravata dalla giovane età della vittima. today